Gestire l’alopecia areata: da Trieste nuove prospettive

Reading Time: 2 minutes

Premio nazionale per il progetto di ricerca del dottor Raffaele Dante Caposiena Caro della clinica dermatologica di ASUGI

Condividi
Il dottor Raffaele Dante Caposiena Caro con il riconoscimento in mano

Il dottor Raffaele Dante Caposiena Caro con il riconoscimento in mano

TRIESTE – Il congresso annuale di SIDeMaST, la Società Italiana di Dermatologia, ha assegnato un premio per il miglior progetto di ricerca in ambito dermatologico al dottor Raffaele Dante Caposiena Caro.

Il premio è assegnato a giovani dermatologi italiani meritevoli, di età non superiore ai 40 anni, dal Consiglio Direttivo della Società Italiana di Dermatologia e di Malattie Sessualmente Trasmesse (SIDeMaST) per il miglior progetto di ricerca in ambito dermatologico.

Il progetto di ricerca

L’obiettivo del progetto di ricerca premiato consiste, utilizzando immagini dermatoscopiche, nell’applicazione degli algoritmi dell’intelligenza artificiale (deep learning) per migliorare la diagnosi, valutazione del grado di attività di malattia e gestione terapeutica dell’alopecia areata.

L’alopecia areata è una malattia autoimmune che colpisce i follicoli piliferi del cuoio capelluto e il resto del corpo causando la caduta dei capelli con una incidenza stimata tra l’1% e il 4%.

L’alopecia areata ha un decorso imprevedibile, spesso caratterizzato da recidive intervallate da periodi di ricrescita.

Diagnosi più efficace

La diagnosi viene effettuata clinicamente e con il supporto della tricoscopia, la quale è l’applicazione della dermatoscopia sul cuoio capelluto e sui capelli. Questo strumento può migliorare la diagnosi precoce dell’alopecia areata, valutare l’attività di malattia e la risposta terapeutica. Essa è attualmente considerata una tecnica essenziale nello studio delle patologie del cuoio capelluto.

Tuttavia, dato il decorso imprevedibile della patologia, la diagnosi in particolare in fase precoce e valutazione del decorso dell’alopecia areata è spesso complesso.

Di conseguenza, lo sviluppo di un metodo computerizzato può aiutare i dermatologi nella diagnosi e nella valutazione dell’attività e risposta terapeutica delle malattie del cuoio capelluto, come l’alopecia areata, migliorandone la gestione.

La Clinica Dermatologica

Il riconoscimento ottenuto dal dottor Caposiena Caro mette in risalto il lavoro svolto dai professionisti della Clinica Dermatologica dell’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina (ASUGI), diretta dalla professoressa Iris Zalaudek.

Per la diagnosi e trattamento delle patologie degli annessi cutanei (capelli e unghie) è attivo l’ambulatorio di II livello degli annessi cutanei coordinato proprio dal dottor Caposiena Caro.

Visited 56 times, 1 visit(s) today
Condividi