Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Intervento da quasi un milione di euro

Attualità
13 maggio 2020

Staranzano, consolidamento degli argini lungo il litorale

di Livio Nonis
Interessato il tratto tra Marina Julia e il lido. Verrà anche riqualificato il percorso pedonale. Lavori in autunno
CONDIVIDI
34060
Il litorale di Staranzano sarà riqualificato
Attualità
13 maggio 2020 di Livio Nonis Image

Sul litorale tra Marina Julia e il lido di Staranzano sono in fase di definizione gli interventi di consolidamento degli argini, al fine di evitare che il mare eroda le opere difensive. I lavori saranno eseguiti in autunno da parte del Consorzio di Bonifica Pianura Isontina.

La zona interessata dalla manutenzione è il tratto che va da Marina Julia fino al Lido degli Alberoni correndo all'interno della Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo. Si tratta del punto più a nord del Mare Adriatico, una località “magica” che oltre a un panorama da ricordare offre anche percorsi turistici per gli appassionati delle escursioni e intrattenimenti per qualsiasi fascia d’età.

I lavori di manutenzione dell’argine a mare nel tratto Marina Julia, Lido di Staranzano e Punta Barene, unico approdo di barche del comune di Staranzano, comporterà lo sfalcio dell'erba, il decespugliamento e taglio di alberi con ripristino, consolidamento e ricostruzione della sezione originale dell’argine con apporto di materiale esterno, per un costo complessivo di 950.000 euro previsto dal quadro economico generale.

A seguito di questo intervento verranno realizzati i lavori di riqualificazione del percorso pedonale dell’argine tra Marina Julia e il Lido di Staranzano il cui progetto è in corso di realizzazione, che include anche gli interventi di manutenzione della Ciclovia FVG2 tra Grado, San Canzian d’Isonzo e Staranzano e la connessione della stessa con la rete ecologica e la mobilità lenta grazie a un finanziamento regionale riconosciuto all’Unione Territoriale Intercomunale Carso Isonzo Adriatico pari a 245.260 euro, e affidato al Comune di Staranzano quale soggetto attuatore, per lo svolgimento di tutti gli adempimenti correlati alla realizzazione del progetto in argomento.

Commenti (0)
Comment