Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Riflettori accesi su Helica

Cultura e Spettacolo
26 novembre 2019

Le telecamere RAI su elicotteri friulani

di redazione (fonte Helica)
L'azienda carnica specializzata nel telerilevamento aereo sarà protagonista sabato della trasmissione Linea Verde Life
CONDIVIDI
31796
La troupe RAI nell'hangar Helica
Cultura e Spettacolo
26 novembre 2019 di redazione (fonte Helica)

Una vetrina di prestigio per Helica. L'azienda di Amaro, specializzata nel telerilevamento aereo, sarà tra le protagoniste della trasmissione Linea Verde Life, in programma su Rai Uno.

Nella puntata del 30 novembre, alle 12.20, la città protagonista della settimana sarà Udine, ma la troupe Rai ha deciso di deviare verso la Carnia proprio per documentare l'attività di Helica. Nonostante il tempo inclemente, dal piazzale sul retro dello stabilimento carnico si è alzato in volo un elicottero As350 con a bordo il direttore generale di Helica, Stefano Adami, e il conduttore di Linea Verde Life, Marcello Masi, accompagnati dal pilota in forza all'azienda amarese e ai tecnici televisivi.

«Abbiamo sorvolato parte del Tagliamento - anticipa il direttore - e ho parlato di telerilevamento aereo e green management. Un'esperienza insolita e straordinaria».

Per l'impresa carnica - detenuta oggi per il 49% dal Gruppo Riel di Tavagnacco, impegnato nell'ambito delle infrastrutture legate a telecomunicazioni ed energia - un'opportunità di visibilità notevole: «Per noi - conclude Adami - è una vetrina di rilievo, ma è soprattutto un orgoglio essere stati scelti per un programma così seguito e apprezzato. Siamo fieri di aver raccontato una storia tutta friulana e di grande successo dal 2000 a oggi».

«Siamo qua - ha aggiunto il conduttore Marcello Masi - perché con Linea Verde Life siamo alla ricerca in Italia di tutto ciò che migliora la vita. Ci occupiamo non soltanto di sostenibilità ambientale, ma anche di tecnologie e innovazioni utili a un migliore controllo del territorio e dedicati alla prevenzione dei rischi legati, per esempio, al dissesto idrogeologico. Helica, in questo contesto, calza a pennello: è una realtà che ci ha subito incuriositi».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Assieme a lui, ad Amaro è giunta una troupe con oltre una decina di persone al seguito. Una giornata particolare, quella vissuta di recente, anche per lo staff di Helica che si è messo a disposizione per supportare le esigenze televisive.

Commenti (0)
Comment