Da Cervignano a Padova affascinati da Monet

Reading Time: 2 minutes

Uscita didattica per gli allievi dell’Università della Terza età che hanno visitato le due esposizioni dedicate al pittore francese

Condividi
Gli allievi e le allieve dell'UTE a Padova

Gli allievi e le allieve dell’UTE a Padova

CERVIGNANO DEL FRIULI – Uscita didattica a Padova per gli “studenti” e le “studentesse” dell’Università della Terza Età di Cervignano del Friuli.

Due le tappe della visita: la prima, al Centro Culturale Altinate, per contemplare le opere di Claude Monet nell’ambito di una delle più grandi esposizioni di opere dell’artista al di fuori della Francia.

Tra i capolavori esposti “Il Ponte di Waterloo, Sole” (1903) e “Le Ninfee” (1917-1919).

L’esposizione ha offerto ai visitatori l’opportunità di immergersi nelle opere di Monet e di apprezzare la sua influenza duratura sull’arte moderna.

La visita alla mostra
La visita alla mostra

La seconda tappa è stata palazzo Zabarella per la mostra “Da Monet a Matisse. French Moderns, 1850–1950“, con 59 capolavori provenienti dalla collezione europea del Brooklyn Museum.

Attraverso queste opere, gli allievi dell’U.T.E. hanno potuto ripercorrere un secolo di arte francese, dal Realismo al Surrealismo, passando per l’Impressionismo, il Post-impressionismo, il Simbolismo, il Fauvismo e il Cubismo.

Tra gli artisti presenti Renoir, Monet, Degas, Cézanne, van Gogh, Matisse e Chagall: i più grandi maestri del modernismo che hanno offerto una visione d’insieme della straordinaria vivacità e innovazione dell’arte francese nell’arco di un secolo.

Entusiasti i partecipanti a questa avventura culturale che verrà bissata con altri importanti artisti nel prossimo anno accademico.

Visited 721 times, 1 visit(s) today
Condividi