La magia del Collio tra musica e bici

Reading Time: 3 minutes

Al via il programma di Ciclocanto: tre itinerari sui pedali per scoprire la bellezze del territorio sulle note di apprezzati musicisti

Condividi
Sebastiano Zorza e Salvatore Angileri

Sebastiano Zorza e Salvatore Angileri

CORMÒNS – L’Associazione Culturale Piccolo Opera Festival, in collaborazione con A.S.D Collio Bike Team, propone tre appuntamenti dedicati alla scoperta delle bellezze naturali, storiche e paesaggistiche del Collio/Brda, pensati per gli amanti della bicicletta e della musica da camera.

Il progetto Ciclocanto – Petjekolo coniuga musica, turismo e sostenibilità per offrire un’esperienza immersiva a contatto con la natura, l’arte e le meraviglie del territorio.

Ciclocanto è stato finanziato nell’ambito del Bando Creatività promosso dal Servizio Attività Culturali della Regione Friuli Venezia Giulia ed è reso possibile dalla collaborazione dei Comuni e dei luoghi pubblici e privati che accolgono i percorsi.

Un calendario di tre giornate e tre diversi percorsi cicloturistici, che si snodano lungo il Collio italiano e sloveno tra Cormòns, Capriva e Brda, e sono arricchiti da alcune tappe musicali nei luoghi simbolo del patrimonio storico, culturale e identitario del territorio.

I percorsi coprono distanze che arrivano fino ai 27 chilometri e sono indicati per chi è in possesso di e-bike.

Chiodini e Segulia
Chiodini e Segulia

Domenica 12 maggio il primo itinerario prende il via a Cormòns e prosegue verso il Bosco di Plessiva: un luogo ideale per il cicloturismo, attraversato da numerosi percorsi tra cui l’Alpe Adria-Trail, e popolato da una varietà di alberi e piante.

Qui si terrà il primo intervento musicale a cura di Giacomo Segulia (voce) e Matteo Chiodini (chitarra) su un repertorio di brani scelti da Platero y Yo di Mario Castelnuovo-Tedesco op.190 (1960) e dalle Siete Canciones Españolas (1914) di Manuel De Falla.

Dopo la prima tappa, il percorso riprende in direzione del Parco Comunale dei Laghetti Rossi di San Lorenzo Isontino, dove ha luogo il secondo momento musicale, anch’esso improntato alle sonorità tipicamente spagnole e a contenuti legati alla tradizione popolare e all’esaltazione del rapporto uomo-natura. A chiusura della mattinata ci sarà tempo per un rinfresco presso un’azienda agricola selezionata.

Duo D'Ito
Duo D’Ito

Il secondo appuntamento è in programma venerdì 17 maggio, con partenza alle 18 da Cormòns in direzione di San Martino (Šmartno). In questa piccola perla del Collio sloveno (Brda) sarà possibile ammirare un suggestivo tramonto, accompagnati dal suono della musica del Duo D’Ito, composto da Sachika Ito (soprano) e Davide Sciacca (chitarra).

Lo spettacolo, che coniuga musica e teatralità, alternerà brani tratti dal repertorio operistico e cameristico ottocentesco a opere di autori contemporanei, come Joe Schittino e Andrea Amici.

Sabato 18 maggio il progetto si conclude con l’ultimo itinerario, che da Cormòns porterà a due luoghi ricchi di storia e di fascino per il territorio: l’Ara Pacis Mundi di Medea e la Chiesetta di San Quirino a Cormòns.

Le due tappe saranno allietate dagli interventi musicali di Salvatore Angileri (tenore) e Sebastiano Zorza (fisarmonica): serenate, arie e canzoni del repertorio italiano e transfrontaliero

La partecipazione è gratuita e sarà possibile noleggiare le bici elettriche previa prenotazione, almeno due giorni prima dell’evento. L’utilizzo del casco (e di luci per l’appuntamento serale del 17.05) è obbligatorio.

Il progetto Ciclocanto – Petjekolo coinvolge, attraverso i percorsi cicloturistici e gli eventi musicali, i Comuni di Capriva del Friuli, Cormòns, Corno di Rosazzo, Dolegna del Collio, Farra d’Isonzo, Gorizia, Medea, Moraro, Mossa, San Floriano del Collio, San Lorenzo Isontino e Brda.

Visited 82 times, 12 visit(s) today
Condividi