Trieste, continua lo screening Covid in carcere

imagazine_icona

redazione

27 Novembre 2020
Reading Time: 2 minutes

Aggiornamento di ASUGI

Condividi

A seguito dei test effettuati finora nella Casa Circondariale di Trieste, sono risultati positivi 17 detenuti, tutti asintomatici e isolati in sedi separate, e 10 guardie carcerarie. Oltre al test rapido, è stato effettuato anche il tampone molecolare di cui si attende il risultato per chi è risultato negativo.

Nella giornata di oggi verranno sottoposti a tampone tutti gli educatori, collaboratori e le altre figure esterne e avviato il tracciamento dei contatti nei casi in cui risulti necessario.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I dati di giovedì 26 novembre
 

Aggiornamento ore 16.00

Finora sono stati testati 150 su 186 detenuti del Carcere di Trieste. Sono risultati positivi 16 detenuti che lavorano in cucina e due agenti.

Gli screening continueranno tutta la giornata e gli esiti finali saranno disponibili domani mattina.

 
Ore 11

Due guardie carcerarie della Casa Circondariale di Trieste e un infermiere sono risultati positivi al Covid-19. Si tratta di casi sintomatici che si trovano in isolamento domiciliare.

L’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina (ASUGI) sta valutando la situazione e ha immediatamente avviato lo screening su tutti i detenuti, il personale e i collaboratori che operano all’interno del carcere, utilizzando i tamponi rapidi per le persone più a rischio.

Entro questa sera è previsto di sottoporre a tampone circa 250-300 persone. Verranno comunicati ulteriori aggiornamenti alla conclusione dello screening.

Visited 5 times, 1 visit(s) today
Condividi