Studenti italiani e austriaci in trincea con gli Alpini

Reading Time: 2 minutes
Condividi

Conclusa a Fogliano Redipuglia la progettualità della Sezione ANA di Palmanova: ripercorsa la storia a ripulita l’area

Condividi

FOGLIANO REDIPUGLIA – Concluso “In trincea con gli Alpini”, organizzato dalla sezione Alpini di Palmanova, nell’ambito del progetto finanziato grazie alla legge regionale 13/2019 intitolato “Insieme per l’Europa futura: dalle trincee un monumento di pace e amicizia“.

La manifestazione si è svolta alla “Baita” di Polazzo, dove gli studenti dell’Isis Bassa Friulana assieme a quelli austriaci del Gymnasium Kevenhüller di Linz si sono prodigati per 15 giorni nella pulizia della trincea Mazzoldi, ripercorrendo la storia del primo conflitto mondiale con il supporto di alcuni studiosi.

“Tramandare, trasmettere ideali e principi così importanti significa condividere i valori su cui si fonda il Friuli Venezia Giulia, la nostra comunità uscita dai conflitti. Progetti come questo, che

avvicinano studenti di Paesi un tempo nemici, sono importantissimi”, ha affermato il presidente del Consiglio regionale, Mauro Bordin, partecipando all’evento conclusivo.

“Un sincero ringraziamento – ha aggiunto – agli Alpini, artefici dell’iniziativa. La sinergia tra istituzioni, associazioni e mondo scolastico è essenziale”.

“La tragedia del primo conflitto mondiale, che si è consumata in questi luoghi, deve insegnare i valori della pace, della condivisione: aver lavorato fianco a fianco tra studenti italiani e austriaci è stato un grande insegnamento per vivere in pace nel futuro”, ha commentato Stefano Padovan, presidente della sezione Ana di Palmanova.

Le autorità intervenute

Andrea Sgobbi, alpino di San Giorgio di Nogaro, tra i responsabili del progetto, ha sottolineato come “questi ragazzi abbiano lavorato sodo al ripristino della trincea. I giovani hanno condiviso un’esperienza partecipando a percorsi didattici sulla Grande Guerra: un’iniziativa legata a Go!2025. Assieme ai 22 studenti austriaci, ogni mattina hanno assistito all’alzabandiera e all’esecuzione dell’inno italiano e di quello austriaco. Si è così creata una comunità tra i ragazzi, che sono rimasti in contatto tra loro”.

Un sentito e profondo ringraziamento agli Alpini di San Giorgio di Nogaro e Palmanova è venuto dalla sindaca di Fogliano, Cristiana Pisano: “Si è trattato di un importante progetto, non

solo per i suoi attori ma anche per il territorio. Bisogna coltivare la memoria storica. Ci auguriamo che questa collaborazione tra Isis, la scuola austriaca e i nostri alpini continui”.

Alla cerimonia, che si è conclusa con la visita dei luoghi di battaglia e con l’ammainabandiera presso la trincea Mazzoldi, hanno preso parte anche i consiglieri regionali Antonio Calligaris, Enrico Bullian e Diego Moretti, oltre alla senatrice Francesca Tubetti.

Visited 145 times, 1 visit(s) today