Muggia annuncia il primo Festival delle Pari Opportunità

imagazine_icona

redazione

30 Ottobre 2023
Reading Time: 2 minutes

In programma nel 2024 alla fine del mese di aprile. Pronti intanto gli eventi per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Condividi

MUGGIA – Nel 2024 Muggia avrà il suo primo Festival delle Pari Opportunità. La novità è annunciata nell’ambito del bilancio della Commissione per le Pari opportunità del Comune di Muggia, un resoconto sulle attività effettuate dall’insediamento, ad aprile 2022, a oggi, mentre sono già pronti gli eventi per il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

“Il nuovo festival – anticipa Fabiana Zara, presidente della Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Muggia – è calendarizzato a fine aprile e sarà un’edizione zero nella quale porteremo in piazza Marconi le realtà e le associazioni con cui collaboriamo. Sarà un momento per fornire informazioni importanti ai cittadini, un’occasione di incontro e confronto, che speriamo possa diventare un appuntamento annuale. Nell’ambito della manifestazione troveranno posto anche conferenze e un evento speciale a cui stiamo lavorando”.

Nel frattempo è già tutto pronto per il 25 novembre: “Quest’anno – prosegue Zara – la cerimonia commemorativa sarà realizzata in collaborazione con l’associazione De Banfield: come commissione promuoveremo comunque una conferenza in sala Millo, con il neuropsichiatra Schiavo, che si concentrerà in particolare sulla violenza nei confronti delle persone anziane. Per questo il simbolo della giornata questa volta non sarà una scarpa rossa, ma una ciabatta, dello stesso colore. Inoltre verrà inaugurato lo “scaffale rosa”, alla biblioteca Guglia di Muggia, con libri dedicati alle donne di tutte le età”.

“Il Festival delle Pari Opportunità – sottolinea l’assessore comunale alle Politiche sociali e Pari Opportunità, Gianna Birnberg – è una novità alla quale teniamo molto. Riguarderà più attori, con diverse tematiche, in una giornata aperta a tutti”.

 

Condividi