Aiello celebra la Festa dell’Albero

imagazine livio nonis

Livio Nonis

19 Novembre 2022
Reading Time: 2 minutes

Con gli studenti della primaria

Condividi

Ha fatto breccia su un anonimo benefattore la giornata ecologica che il Consiglio Comunale dei Ragazzi (C.C.R.) di Aiello del Friuli ha organizzato e svolto con molta caparbietà due mesi fa.

È piaciuta così tanto che al gruppo di ragazzi sono stati donati due alberi a loro scelta. Una scelta ponderata e dal significato intrinseco, ricaduta su due Ginkgo Biloba, albero a cui l’immane disastro provocato dal lancio della bomba atomica su Hiroshima nel 1945 non ha impedito, ad alcuni esemplari, di rimanere in vita.

Sei di questi alberi, infatti, sono rimasti miracolosamente in piedi, resistendo alle radiazioni e alle altissime temperature, divenendo dei veri e propri monumenti alla vita, che hanno trasmesso un messaggio di speranza.

Un ginkgo biloba, che potrà raggiungere la misura di cinque metri, è stato impiantato presso il cortile della scuola primaria “San Giovanni Bosco”, mentre l’altro, che potrà raggiungere i trenta metri d’altezza, è stato piantumato nel cortile adiacente al municipio.

È stata perciò una festa degli alberi anticipata di qualche giorno rispetto al tradizionale 21 novembre. I ragazzi del C.C.R. hanno spiegato agli alunni delle cinque classi della scuola primaria l’importanza di vivere in un ambiente ricco di alberi e, classe per classe, a loro volta, hanno ribadito il concetto con letture, poesie e canti.

Dopodiché sono stati piantati i due alberi, vicino a ognuno dei quali è stata posizionata una targa in legno recante la scritta: “Ogni albero piantato è ossigeno regalato”, realizzate da Marco e Daniele. 

Anche le istituzioni hanno presenziato con Lucia Giaiot, vicesindaco con la delega alle politiche giovanili, Ascanio Tarantino, assessore all’ambiente, e con il consigliere comunale Valeria Sampietro.

 

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi