Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Compleanno speciale a Monfalcone

Attualità
25 novembre 2019

I miei primi 90 anni

di Livio Nonis
Figli e nipoti di Dusolina Zoia hanno richiamato da Milano e dal Veneto i parenti della festeggiata. Che lo ha scoperto con emozione solo quando se li è trovati tutti davanti
CONDIVIDI
31813
Dusolina Zoia
Attualità
25 novembre 2019 di Livio Nonis Image

90 volte auguri, uno per ognuna delle  90 candeline su cui ha soffiato Dusolina Zoia, per tutti Maria.

A festeggiare questo compleanno “tondo” c'erano molti parenti, i figli e i nipoti. Nata il 16 novembre 1929 a Venezia, ha passato la sua infanzia a Cavallino con la sua numerosa famiglia, dieci tra sorelle e fratelli. La morte del padre quando lei era ancora giovane ha rafforzato il suo carattere e in una  famiglia composta da artigiani, falegnami meccanici e sarte, è diventata una pietra miliare.

Nel 1951 durante una sua visita ai parenti di Selz (Ronchi dei Legionari) incontra Biagio e scocca la scintilla, tanto che in pochi mesi decidono di sposarsi. Convogliano a nozze il primo aprile del 1951 e la data, ricordata per il “pesce d'aprile”, ha suggerito spesso battute scherzose.

Traferitasi con il marito a Monfalcone, qui ha dato alla luce tre pargoletti: Rosa, Fabrizio e Loredana. L'elisir di lunga vita – racconta la festeggiata – è derivato dall'attenzione avuta verso gli amatissimi nipoti Alessia, Davide, Manuel e Massimo, a cui si è dedicata interamente, confezionando loro abiti e dedicando la maggior parte della giornata. Negli ultimi anni ha dedicato la sua perizia e il suo spirito creativo anche agli abiti per le gare cosplay di Alessia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sempre solare con tutti, per questo traguardo i figli hanno voluto regalarle una festa a sorpresa, portando a festeggiarla i suoi parenti sia della provincia di Venezia che di Milano. Commovente è stata la sua espressione quando, ignara, è arrivata al ristorante e ha trovato tutti a riceverla.

Commenti (0)
Comment