Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata la stagione CTA

Cultura e Spettacolo
18 ottobre 2019

Gorizia, un teatro per tutte le stagioni

di redazione (fonte CTA Gorizia)
Dai "Pomeriggi d'inverno" ai "Puppet d'inverno", tornano gli appuntamenti speciali dedicati ai bambini e alle famiglie
CONDIVIDI
31414
La conferenza stampa di presentazione della stagione
Cultura e Spettacolo
18 ottobre 2019 di redazione (fonte CTA Gorizia)

Una stagione che conferma l’esperienza di oltre 20 anni di teatro di figura per bambini e che allo stesso tempo si apre agli adulti; una realtà che conserva gli elementi caratterizzanti il teatro di figura “convenzionale”, ma si apre anche a nuove sperimentazioni e collaborazioni con il resto d’Europa, a conferma dello spirito transnazionale che il CTA ha sin dalla sua fondazione.

“Nella presentazione della scorsa stagione avevamo sottolineato come il 2019 sarebbe stato un anno importante - afferma il direttore artistico, Roberto Piaggio - durante il quale avremmo gettato le basi di un nuovo progetto artistico e organizzativo da sviluppare in linea con i traguardi che ci eravamo posti per il prossimo futuro. Prova tangibile di questo rinnovamento è stata certamente l’ultima edizione dell’Alpe Adria Puppet Festival, da poco conclusa, che ha promosso un programma radicato al territorio, trovando senso e linfa nella cultura e nella storia dei centri coinvolti: Grado, Aquileia, Gorizia e Nova Gorica, che hanno risposto con una  partecipazione attenta e convinta”.

Oltre al Puppet Festival, un’altra iniziativa di rilancio verso nuovi obiettivi è il progetto Puppet&Design, vincitore del bando Creative Europe, che prenderà il via in questa stagione e che vedrà il CTA collaborare assieme al Lutkovno Gledalisce di Lubiana, allo Studio Damuza di Praga e allo IED - Istituto Europeo di Design di Madrid, con i quali si aprirà un dialogo su rapporti, connessioni e legami che si possono creare fra il mondo del teatro di figura (in particolare quello del teatro d’oggetti) e quello degli oggetti quotidiani, dei manufatti e dell’oggettistica di design. Un’opportunità che in vista dell’evento Nova Gorica/Gorizia capitale europea della Cultura 2025 potrà essere importante “biglietto da visita” per il Friuli Venezia Giulia, grazie alla presenza di una struttura teatrale locale che rientra in una ristrettissima rete di soggetti europei.

Giunge invece alla ventunesima edizione Pomeriggio d’inverno, la stagione rivolta ai bambini e alle famiglie. Tutti gli spettacoli si terranno al Kulturni Center Bratuž (viale XX settembre, 85 a Gorizia) alle ore 16.30.

Si partirà il 26 ottobre con un artista anglosassone di fama internazionale, Drew Colby, e lo spettacolo My shadow and me.

Accanto a Pomeriggi d’inverno ci sarà la terza edizione di Puppet d’inverno. Inizialmente sperimentale e pensata per i genitori del pubblico dei pomeriggi, in questi anni ha acquisito una sua identità e un suo pubblico di giovani e adulti; una rassegna di teatro di figura promossa dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia insieme e al Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Gorizia al CTA che nel primo appuntamento, il 29 novembre al Teatro Verdi di Gorizia ore 20.45, vedrà in scena uno dei maestri del teatro di figura: Mimmo Cuticchio con IL CUNTO - a singolar tenzone, probabilmente  il suo spettacolo più famoso e conosciuto.

Il secondo appuntamento sarà il 25 gennaio al Kulturni Center Bratuž di Gorizia, ore 20.45, con La Classe di Fabiana Iacozzilli, un progetto che vuole stimolare una riflessione sul senso profondo del ricordo.

La Stagione invernale del CTA è resa possibile grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, alla Regione Friuli Venezia Giulia e al Comune di Gorizia. Si ringrazia per la collaborazione il Kulturni Center Bratuž di Gorizia e l’Associazione Puppet FVG.

Info e calendario: www.ctagorizia.it

Commenti (0)
Comment