Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dal 4 maggio al 10 giugno

Cultura e Spettacolo
23 aprile 2019

Da Pordenone si sprigiona la musica internazionale

di redazione (fonte Polinote)
Il figlio di Enzo Jannacci apre la sesta edizione di "Polinote": 16 concerti tra palazzi storici e borghi antichi
CONDIVIDI
29369
Paolo Jannacci
Cultura e Spettacolo
23 aprile 2019 di redazione (fonte Polinote)

Si apre il 4 maggio nell'Auditorium Concordia con un omaggio a Enzo Jannacci (da parte del figlio Paolo) la sesta edizione di Polinote Musica in Città: un festival trasversale che raccoglie e intreccia diversi generi musicali.

Promosso da Polinote col sostegno di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli e BCC Pordenonese si svolgerà dal 4 maggio al 10 giugno in sei comuni – Pordenone, Caneva, Cordovado, Majano, Valvasone, Pinzano al Tagliamento, Lestizza – facendo della musica una chiave per andare alla riscoperta e alla valorizzazione della terra friulana, compresi i suoi prodotti enogastronomici.

Artisti affermati si alterneranno a giovani talenti, passando attraverso la valorizzazione delle eccellenze musicali regionali, senza dimenticare gli scambi culturali con importanti realtà musicali europee (Austria, Slovenia, Germania) e la didattica. 

Un viaggio musicale in 16 appuntamenti che dalla città di Pordenone si irradia tra i palazzi storici, i borghi antichi limitrofi, le realtà produttive locali per raggiungere anche la Slovenia. Il 7 maggio nella chiesa dei Chiesa SS. Ruperto e Leonardo di Vallenoncello si sottolineeranno gli aspetti musicali nelle opere di Giovanni Antonio de' Sacchis . Il 10 maggio a Majano la Sedon Salvadie presenta un viaggio nella storia e nella musica tradizionale friulana. Dal 1500 a oggi senza scordare le radici aquileiesi. L'11 e 12 maggio gli itinerari del gusto condurranno alcuni luoghi della produzione locale: l’azienda vinicola Ronco Margherita di Pinzano al Tagliamento e il birrificio artigianale Villa Chazil di Lestizza.

Il 19 maggio si volgerà lo scambio culturale con la Scuola di Musica di Capodistria, protagonista l'EnArmonia Guitar Ensemble. Non mancherà l'omaggio a Leonardo e agli strumenti musicali del suo tempo, il 23 maggio a Palazzo Gregoris (Pordenone) con una conferenza concerto. Sabato 25 e domenica 26 maggio nella sede della Segovia Guitar Academy, si terrà la masterclass internazionale di alto perfezionamento dei maestri Adriano Del Sal e Paolo Pegoraro, per giovani talenti delle 6 corde provenienti da Italia, Spagna, Albania, Serbia, Uzbeckistan, Argentina, Polonia.

Con mercoledì 5 giugno il festival si sposta nel Convento di San Francesco di Pordenone inanellando una sfilza di concerti: il 5 giugno Landscapes con Lorena Favot; il 6 giugno Riccardo Pes violoncello, Matteo Andri pianoforte si ispireranno alla musica delle sfere; il 7 giugno sarà la volta di The Bears con Francesco Bearzatti; l'8 giugno arriverà l'ospite internazionale, l'Orchestra Capella Calliope di Graz. Il 9 e 10 giugno l'itinerario dei borghi più belli condurrà a Valvasone e Cordovado col Trio d’arpe Les Fils Rouges (con visita al casello di Valvasone) e con il Movie Sound Brass, progetto nato sotto l'egida del premio Oscar Nello Salza, coordinato dal trombettista Marco Mariussi con la collaborazione di Francesco Minutello. Sempre domenica 9 giugno Villa Frova di Stevenà di Caneva accoglierà la serata finale del Caneva Music Contest. Evento finale il 10 giugno a Pordenone nel Convento di S. Francesco con JazzPool, gruppo tedesco capitanato dal talento friulano Glauco Venier.

Commenti (0)
Comment