Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

In italiano, inglese, tedesco, russo

Turismo
27 marzo 2019

Fondazione Aquileia, attivo il nuovo sito web

di redazione (fonte Fondazione Aquileia)
Navigabile in quattro lingue da smartphone e tablet, con social wall integrato, offre una panoramica completa sul sito UNESCO di Aquileia e le attività della Fondazione
CONDIVIDI
28958
Turismo
27 marzo 2019 di redazione (fonte Fondazione Aquileia)

On-line il nuovo sito della Fondazione Aquileia, da oggi navigabile  in italiano, inglese, tedesco, russo e, a breve, anche in francese. Il sito, realizzato dall’agenzia Domino, è responsivo, navigabile su smartphone e tablet senza modifiche alla struttura e al layout, plurilingue, veloce e orientato al visitatore.  

«Il lungo lavoro di progettazione – sottolinea Antonio Zanardi Landi, presidente della Fondazione Aquileia – aveva l’obiettivo di realizzare un sito che fosse una vetrina per tutto il sito UNESCO di Aquileia e una fonte di informazioni utili alla visita, non solo delle aree di competenza della Fondazione ma di tutti i punti d’interesse in modo da offrirne una visione d’insieme».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La struttura del sito, che comprende anche le pagine istituzionali e l’approfondimento sulle attività principali della Fondazione Aquileia – lavori di valorizzazione, mostre, eventi, pubblicazioni – è stata pensata secondo le linee guida della navigazione “user friendly”, cercando di rispettare tutti i parametri per rendere la navigazione intuitiva e piacevole. Immagini d’impatto, collegamenti rapidi tra una sezione e l’altra, velocità di navigazione, informazioni chiare.

La home page, raggiungibile all’indirizzo www.fondazioneaquileia.it, si apre nella parte alta con uno slide-show di immagini di grande formato accompagnate da parole chiave che rimandano a diversi temi – patrimonio UNESCO, Archeologia Ferita, Aquileia Film Festival, pubblicazioni – che poi l’utente potrà decidere di approfondire nelle pagine interne.

La sezione “Cosa vedere” è dedicata alle aree archeologiche, alla basilica e ai musei ed è arricchita per ogni pagina di testi, foto e ricostruzioni 3D. Nelle pagine dei musei e della basilica sono presenti i link di collegamento alle rispettive pagine istituzionali dove l’utente potrà trovare tutte le informazioni.

La sezione “visita Aquileia” contiene tutte le informazioni pratiche per organizzare una visita ad Aquileia: prezzi, orari, elenchi di associazioni e guide turistiche, agevolazioni, kit per la visita, 

Nella sezione “didattica” oltre alle indicazioni sulle associazioni da contattare per l’organizzazione delle visite, sono poi indicati i link agli audioracconti su Aquileia realizzati in collaborazione con Radio Magica per consentire a un pubblico sempre più ampio di persone di scoprire Aquileia e il suo patrimonio.

Ricca la sezione dedicata agli eventi, alle news, alle pubblicazioni, alle fotografie e al 3D.  Per restare aggiornati è presente il form di iscrizione alla newsletter e per chi volesse proseguire la visita il social wall consente di visualizzare l’ultimo post sui canali facebook, instagram e youTube della Fondazione Aquileia.

Prossimo passo, in linea con la volontà di una promozione integrata del territorio, una sezione dedicata a Grado e agli altri siti UNESCO del Friuli Venezia Giulia, oltre che alla ricettività e alla ristorazione ad Aquileia.

Commenti (0)
Comment