Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Al via Höhenrausch

Turismo
27 giugno 2014

Scoprire Linz... dai tetti

di Anna Pugliese
Evento espositivo unico nel suo genere. E a metà luglio la città austriaca ospiterà artisti di strada da tutta Europa.
CONDIVIDI
6192
linz1.jpeg
Turismo
27 giugno 2014 di Anna Pugliese

Si torna sui tetti a Linz: da oggi infatti riapre Höhenrausch. Höhenrausch significa vertigini d’altezza ed è un percorso artistico che dalle sale dell’Ok, la casa della cultura dell’Alta Austria, si inerpica, grazie a delle passerelle di legno,  sui tetti di Linz, tutt’intorno all’innovativa area del OÖ Kulturquartier, il quartiere dei musei, della cultura, degli eventi più nuovi e sfiziosi della città.

Giunto quest’anno alla quarta edizione, Höhenrausch sarà dedicato allo spazio in movimento. Per regalare nuovi orizzonti, nuove prospettive, grazie all’ampliamento degli spazi espositivi e alla possibilità partecipare, non solo di ammirare, è stato allestito il Voestalpine Open Space, una sorta di ponte nel cielo, tutto in acciaio, che ospiterà un’area dedicata a workshop di architettura, arte e tutela del territorio e giochi che uniscono la cultura al divertimento, con la possibilità di conoscere i creativi presenti all’evento.

I nomi degli artisti che parteciperanno a Höhenrausch con le loro installazioni è in parte ancora segreto, ma si sa che ci saranno altalene che dondoleranno tra le cascate, canyon da scalare e, addirittura, muri che respireranno. Sarà presente il collettivo austro-croato Numen/For  Use che occuperà un cortile con una struttura laminare su cui arrampicarsi, volendo, per arrivare al terzo piano dell’edificio principale del centro culturale OK. 

Il tedesco Nils Völker presenterà un’installazione gigantesca, ecologica, fatta con sacchetti di plastica che cambiano forma, aspetto, anche con un solo alito di vento, e la visionaria artista di Singapore Suzann Viktor proporrà una sorprendente opera d’arte cinetica. Ci sarà poi anche il duo britannico composto da John Wood e Paul Harrison, presenti con un’installazione che racconta lo spazio come esperienza fisica, intensamente personale. Poi, per il relax, ci saranno il biliardo gigantesco, lungo 12 metri, del gruppo Haus-Rucker-Co e un’area gastronomica, artisticamente stuzzicante, dove è prevista una misteriosa “tenda del luppolo”.

Le installazioni saranno più di 20, tutte interattive: si potranno toccare, abbracciare, ci si potrà entrare o ci si potrà  nascondere al loro interno. Negli anni scorsi, salendo le scale in legno “verso il paradiso”, che dall’OK portano ai tetti, si sono scoperti laghi su cui camminare, nuvole in cui immergersi, vasche da bagno con cui dondolare nel cielo, luna park ad alta quota, bolle di sapone gigantesche e una vera laguna nel cuore della città. Vale la pena esserci anche quest’anno, per vedere le sorprese degli artisti selezionati dai curatori dell’evento.

Höhenrausch sarà visitabile fino al 19 ottobre, tutti i giorni dalle 10 alle 2 (per dettagli http://www.ooekulturquartier.at).

Il week end centrale di luglio, poi, Linz sarà letteralmente invasa dagli artisti di strada per il Pflasterspektakel. Sono attesi più di 400 professionisti del sorriso, provenienti da tutto il mondo, che sapranno incantare con assoluta semplicità. Il festival di Linz, uno dei più famosi d’Europa, nato nel 1987, proporrà musica, acrobazie, comicità, mimi, clown, improvvisazione teatrale. Gli artisti saranno davvero ovunque: si inizierà con una sfilata di tutti i partecipanti, piena di sorprese, per le vie della città. Poi ci saranno serate a base di samba, teatro nei cortili del centro storico, vie trasformate in sale da concerto, locali che diventeranno luoghi d’arte, programmi creativi per i bambini, attività per tutti sul lungolago o nei tanti parchi della città e buffi personaggi dietro l’angolo, pronti a regalare un sorriso. Il programma completo dell’evento, in programma dal 17 al 19 luglio, con il lungo elenco di tutti gli artisti invitati, si può scaricare dal 2 luglio sul sito www.pflasterspektakel.at.

Commenti (0)
Comment