Zona monumentale del San Michele, nuova convenzione per la gestione

imagazine livio nonis

Livio Nonis

12 Dicembre 2022
Reading Time: < 1 minute

La futura programmazione si coordinerà con le manifestazioni legate alla Capitale europea della cultura 2025

Condividi

Sottoscritta in municipio a Sagrado la nuova Convenzione per la gestione della Zona monumentale di guerra “Monte San Michele” ricadente nei comuni di Sagrado e Savogna d’Isonzo.

Presenti alla stipula il sindaco di Sagrado, Marco Vittori, il tenente colonnello Massimiliano Fioretti, direttore del Sacrario Militare di Redipuglia per il Commissariato generale per le onoranze ai Caduti, e Giovanna Pangia, responsabile dei Servizi Territoriali UD2 dell’Agenzia del Demanio – Direzione regionale FVG.

Si completa e perfeziona così un percorso avviato nel 2016 quando l’allora Ex Provincia di Gorizia, promotrice del Progetto CARSO 2014+, e Onorcaduti avevano riconosciuto nel Comune di Sagrado il candidato ideale per promuovere e valorizzare l’intera area.

“In questi anni – ha dichiarato il sindaco Vittori – siamo riusciti a costruire e consolidare una rete di collaborazioni con istituzioni ed enti territoriali, regionali e internazionali, con associazioni e operatori privati che lavorano con entusiasmo e convinzione per contribuire allo sviluppo e al successo dell’offerta turistica.  Questo nuovo accordo segna un momento importante per lo sviluppo della Zona monumentale e del Museo del Monte San Michele, che voglio ricordare dal 2018 ha assunto una nuova veste multimediale grazie al progetto finanziato dalla Fondazione CaRiGo, Questa innovativa proposta guarda alla futura programmazione in vista delle manifestazioni legate a GO 2025 – Nova Gorica Gorizia Capitale europea della cultura”.

 

Condividi