Vaccinazioni obbligatorie, a Trieste documentazione entro il 10 settembre

imagazine_icona

redazione

25 Agosto 2017
Reading Time: 2 minutes

Moduli scaricabili on line

Condividi

Il Comune di Trieste, nel corso di una conferenza stampa indetta dall'assessore comunale all'Educazione Angela Brandi, accanto al consigliere comunale Piero Camber e al funzionario Manuela Salvadei, ha voluto fornire alcune indicazioni operative alle famiglie in tema di vaccinazioni obbligatore: tutti gli iscritti ai servizi comunali per la prima infanzia (nidi e spazi gioco) e alle scuole dell'infanzia comunali (comprese le sezioni primavera) hanno l'obbligo di consegnare, il primo giorno di frequenza dei servizi da parte dei bambini e comunque entro il 10 settembre 2017 (11 settembre 2017 trattandosi di giornata festiva), la apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (scaricabile dal sito del Comune) ovvero l'autocertificazione che comprova l'assolvimento delle dieci vaccinazioni dichiarate obbligatorie, con l'avvertenza che la mancata consegna dell'autocertificazione impedirà l'accesso al servizio.

Entro il 10 marzo la famiglia, che sul modulo precedentemente compilato e consegnato avrà 'spuntato' nelle apposite caselle tutte le vaccinazioni effettuate o la prenotazione (tramite cup presso le farmacie), per effettuare o completare quelle mancanti dovrà necessariamente presentare la dichiarazione completa comprovante tali vaccinazioni, sulla base appunto della 'autocertificazione' del 10 settembre.

La necessità di fornire precise modalità operative sulle vaccinazioni alle famiglie da parte del Comune – che ha inviato una lettera informativa a tutte le famiglie dei bambini iscritti ai servizi comunali per la prima infanzia e alle scuole comunali dell'infanzia (pubblicata anche nella rete civica alla voce “Educazione”assieme alle disposizioni del Ministero della Salute, entrambe qui allegate) – fa seguito alla precisa normativa del Ministero della Salute in materia di vaccinazioni obbligatorie.

Da segnalare che il Ministero della Salute, il 16 agosto, per aiutare e informare, soprattutto considerando anche i casi e le situazioni particolari, ha aperto un numero verde: 1500, e un'area dedicata sul sito istituzionale all'indirizzo: www.salute.gov.it/vaccini

Visited 6 times, 1 visit(s) today
Condividi