Udine: inaugurata la nuova sala angiografica

Reading Time: 2 minutes

Consentirà di alleggerire le liste d’attesa connesse alla Cardiologia interventistica. Investimento da un milione di euro

Condividi

(ph. Regione FVG)

UDINE – Inaugurata la nuova sala angiografica, realizzata nell’ambito più ampio progetto di riqualificazione delle sale operatorie del piano seminterrato dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia, grazie al contributo dei gruppi Danieli e Abs.

Nell’occasione l’Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale (Asufc) ha organizzato una conferenza per presentare l’attività svolta dalla sala operativa di Cardiologia interventistica, la sotto-specializzazione della Cardiologia che si occupa della diagnosi e terapia con approccio percutaneo della cardiopatia ischemica, delle aritmie e di alcune cardiopatie congenite e valvolari.

“La nuova sala angiografica darà la possibilità di alleggerire le liste d’attesa connesse alla Cardiologia interventistica, aumentando sensibilmente la quota di interventi annui”, ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi.

“I volumi di intervento tra coronarografie, angioplastiche coronariche, impianto o sostituzione di pacemaker e defibrillatori, ablazioni e studi elettrofisiologici sono complessivamente cresciuti negli ultimi cinque anni, resistendo anche nel biennio 2020-2021 caratterizzato dall’emergenza Covid”, ha spiegato il dottor Massimo Imazio, direttore della Cardiologia interventistica in Asufc.

Fino a oggi l’attività della sala operativa (suddivisa nelle branche Emodinamica ed Elettrofisiologia/Elettrostimolazione) è avvenuta in due sale comuni con limitazioni al numero di esami e procedure eseguite in base alla disponibilità delle sale e alle urgenze.

La nuova sala angiografica – hanno spiegato da Asufc – consentirà l’aumento di almeno il 30% della produttività complessiva, con la previsione di un incremento di almeno 120 procedure nel quarto trimestre 2024 e di almeno 500 nell’arco del 2025 rispetto al 2024.

I lavori hanno interessato in particolare un’area di circa 450 mq, collocata nella porzione terminale dell’ala est del piano seminterrato del padiglione 5 del Presidio ospedaliero “Santa Maria della Misericordia” di Udine, e il costo totale del progetto è stato di 990.000 euro.

Abs e Danieli hanno contribuito rispettivamente con l’importo di 600mila e 200mila euro.

Visited 46 times, 18 visit(s) today
Condividi