Trieste, Capitale della Scienza spiegata dagli studenti

imagazine_icona

redazione

20 Gennaio 2020
Reading Time: 2 minutes

Presentato il progetto “Science greeters”

Condividi

Presentato in municipio a Trieste il progetto “TRIESTE 2020 SCIENCE GREETERS”, ideato da Fondazione Pietro Pittini in collaborazione con la Fondazione internazionale per il progresso e la libertà delle scienze, con l’Università degli studi di Trieste, l’Associazione Guide Turistiche FVG, la Cooperativa La Collina, con il patrocinio del Comune di Trieste.

Obiettivo del progetto è quello di realizzare un percorso formativo teorico/pratico che offrirà a un gruppo di studenti universitari l’opportunità di accompagnare i visitatori che affluiranno a Trieste nel corso di ESOF 2020 (Forum Europeo della Scienza), durante le due settimane dell’evento, dal 27 giugno all’11 luglio prossimi, lungo 7 diversi itinerari.

Alla presentazione sono intervenuti gli assessori comunali a Esof2020 Serena Tonel e agli Eventi e ai Giovani Francesca De Santis, il rettore dell’Università degli studi di Trieste, Roberto Di Lenarda, la presidente della Fondazione Pietro Pittini, Marina Pittini, Paola Rodari per Esof2020 e i rappresentanti dei soggetti partecipanti al progetto.

L’iniziativa vedrà i ragazzi, universitari e studenti del Liceo Nordio (che disegneranno gli itinerari), ambasciatori della città e del territorio per diffondere conoscenza in ambito storico-culturale, scientifico e di sviluppo economico. Potranno ricevere 3 crediti formativi e un tirocinio formativo oltre a un premio finale.

L'attività di accompagnamento dei visitatori si svolgerà durante le 2 settimane di ESOF: 27 giugno – 11 luglio 2020, con un impegno individuale massimo giornaliero di 4 ore.

Il percorso formativo ha una durata di 58 ore per partecipante, dal 18 febbraio a maggio 2020, il martedì e giovedì in orari pomeridiani e serali. Tutte le lezioni avranno luogo in sedi facilmente raggiungibili e situate nel centro città.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le 58 ore sono divise in 30 ore di formazione base d'aula comune a tutti e 28 ore di formazione specifica, su quattro itinerari on site proposti ai due gruppi-classe. In sintesi, i contenuti della formazione riguarderanno le basi del turismo, in particolare gli aspetti economici e industriali; la storia economica (in particolare del Porto) e scientifica di Trieste, nonché l’organizzazione dei tour e il laboratorio di prova degli itinerari.

GLI ITINERARI: Osservatorio Astronomico, Castelletto Villa Bazzoni (parte dell’Osservatorio astronomico);    Museo dell’Antartide, Parco di San Giovanni, Itinerari Basagliani; Torre del Lloyd, parte dell’Arsenale del Lloyd Austriaco: ITIS, come esempi di welfare innovativo; Grotta Gigante e OGS; ICTP e SISSA per vedere l’elaboratore Ulisse; Università di Trieste – edificio storico di piazzale Europa ed ex Ospedale Militare, ora residenza universitaria.

Visited 10 times, 1 visit(s) today
Condividi