Terzo di Aquileia, prosegue la ristrutturazione del polo scolastico

imagazine_icona

redazione

24 Marzo 2022
Reading Time: 2 minutes

Visita dell’assessore regionale Pizzimenti

Condividi

Sopralluogo dell'assessore regionale alle Infrastrutture, Graziano Pizzimenti, al polo scolastico di Terzo di Aquileia, dove questa mattina ha incontrato il sindaco Giosualdo Quaini, gli insegnati e gli allievi durante le lezioni che si svolgono nei moduli prefabbricati allestiti nel plesso educativo di infanzia, primaria di primo grado e palestra, tutti in fase di ammodernamento.

“I nuovi 30 moduli che il Comune di Terzo di Aquileia ha acquistato grazie a un finanziamento di 300 mila euro erogato della Regione sono funzionali, accoglienti e agevoli e consentono ai giovani allievi che frequentano il polo scolastico del paese di continuare il percorso formativo senza alcuna interruzione durante i lavori di ristrutturazione dell'intero plesso in fase di esecuzione”, ha sottolineato Pizzimenti.

“Una volta ultimati i lavori di restyling – ha aggiunto l’assessore – i moduli potranno essere riutilizzati per altre esigenze: se il Comune di Terzo lo riterrà opportuno, potranno infatti anche essere concessi in uso ad altre municipalità che ne avessero necessità temporanea.  Nei moduli sono state allestite alcune aule per sei classi delle primarie di primo grado, frequentate da 120 allievi. Ho potuto accertarmi delle condizioni di confort anche direttamente dai ragazzi, durante le lezioni: sono contenti e possono apprendere in luoghi che sentono sicuri”.

L'assessore regionale, assieme al sindaco, ha incontrato e dato il benvenuto anche a una studentessa ucraina che, in fuga dalla guerra, da poco si è inserita del plesso di Terzo di Aquileia.

Il polo educativo ospita complessivamente 160 allievi tra scuola dell'infanzia ed elementare, compresi quelli provenienti anche dal comune di Cervignano del Friuli.

Nell'area è presente anche una palestra costruita alla fine degli anni '60. Distribuito su un unico piano, il complesso di edifici è oggetto di un'opera di adeguamento antisismico grazie a un finanziamento di 3 milioni di euro stanziato dal Ministero dell'Istruzione.

 

Visited 4 times, 1 visit(s) today
Condividi