Spada, Paoletti vola ad Atene per la Coppa del Mondo

imagazine_icona

redazione

20 Novembre 2023
Reading Time: 2 minutes

L’atleta pordenonese in forza all’ASU sarà protagonista in Grecia il prossimo 16 dicembre. Nel frattempo raggiunto il 5° posto nel ranking

Condividi

UDINE – La spada dell’Associazione Sportiva Udinese – ASU festeggia Alberto Paoletti che, con l’argento vinto alla prima prova nazionale Cadetti e Giovani di Casale Monferrato, si è guadagnato un posto alla prova di Campionato del Mondo in programma ad Atene, il prossimo 16 dicembre.

«È stato bellissimo vederlo in pedana – ha spiegato il maestro Federico Meriggi perché era completamente immerso nella gara, ha tirato bene, mostrando grandissime capacità».

Diciotto anni da compiere, Alberto Paoletti con questa prima prova si è qualificato non solo ai campionati italiani, ma è passato, nel ranking, dal 19° al 5° posto. Questo gli consentirà di avere accesso alla prova di Campionato del Mondo in Grecia.

Inoltre, ora può combattere per ottenere tutti i risultati necessari per essere tra i primi quattro schermidori che rappresenteranno l’Italia agli Europei di spada che si terranno a Napoli.

«Si è trattato di un grande esordio di stagione per Alberto – ha dichiarato Nicola Di Benedetto, direttore generale di ASU, presente in gara – che è stato così ripagato del grande impegno messo negli allenamenti. Questo ragazzo viene tutti i giorni da Pordenone, fino a Udine, per allenarsi, continuando a studiare al liceo classico con eccellenti risultati. Si tratta di un ragazzo equilibrato e che punta in alto in tutto ciò che fa. Credo che questa sua determinazione possa portalo lontano. La sua educazione e umiltà, assieme al lavoro in palestra, certamente potranno aiutarlo in questo».

Buona partenza anche per Riccardo Paoletti, classe 2008, e per Andrea Marongiu, classe 2009 (prima anno negli U20), nella prova Cadetti. Riccardo ha raggiunto il 31° posto, facendo un salto di livello nella spada, e in particolare nella tattica di combattimento. Andrea, unico 2009 dell’ASU qualificato a una gara nazionale, ha dimostrato grande carattere e grinta. Un esordio, il suo, nel quale ha mostrato quanto può fare.

 

Visited 12 times, 1 visit(s) today
Condividi