Ronchi promuove il dono del sangue

imagazine livio nonis

Livio Nonis

9 Agosto 2022
Reading Time: < 1 minute

Donazione collettiva

Condividi

Una mattinata diversa per il “Team Arcanuoto” della piscina di Monfalcone, protagonista di una donazione di sangue collettiva presso il Centro Trasfusionale dell'ospedale di Monfalcone.

In collaborazione con la sezione Fidas Isontina di Ronchi dei Legionari “Pietro Pasqualetto”, l'attività ha registrato la partecipazione di ventidue unità coordinate da Sara Mesiano, Andrea Finizio e Renato Chittaro.

Ormai non si contano le iniziative che la sezione ronchese sta mettendo in campo per sensibilizzare la cittadinanza al dono. “Puntiamo a ripeterlo più volte all'anno con altre realtà locali – spiega il presidente della sezione del mandamento monfalconese, Enzo Zuin – un gesto di solidarietà e umanità che, ancora una volta, contraddistingue chi fa sport e non solo. La promozione fatta sul campo è fondamentale, in particolare in situazioni di calo delle donazioni come quella che stiamo vivendo. Sono convinto che ciò che funziona di più sia il dare, quindi risulta indispensabile per noi dedicare maggior attenzione ai donatori attraverso un approfondimento degli aspetti comunicativi e gestionali. Quindi un plauso va a tutti i donatori e un sincero ringraziamento va anche al personale medico e infermieristico del Centro Trasfusionale di Monfalcone che si è adoperato con grande professionalità e disponibilità”.

L'associazione “Pietro Pasqualetto” ha già in cantiere per i prossimi mesi tre iniziative: la festa dei donatori di sangue di Ronchi dei Legionari, la giornata del dono con l'autoemoteca a Vermegliano e, in autunno, “Caminando tra la Foiarola e la Storia”.

 

Condividi