Palchi nei Parchi: esordio a Cervignano con Gene Gnocchi

Reading Time: 8 minutes

Nel Parco di Villa Chiozza il via alla rassegna itinerante di musica e teatro. Fino a settembre spettacoli in suggestivi scenari naturali del FVG

Condividi
Gene Gnocchi

Gene Gnocchi

TAVAGNACCO – Con diciannove appuntamenti disseminati in 13 località naturali della nostra regione, ritorna tra il 2 giugno e il 1° settembre la rassegna multidisciplinare “Palchi nei Parchi, ideata dal Servizio foreste e Corpo forestale della Regione FVG, con la direzione artistica della Fondazione Luigi Bon.

La presentazione è avvenuta al Teatro Luigi Bon alla presenza del presidente della Fondazione Bon, Andrea Giavon, del direttore del Servizio foreste e corpo forestale, Rinaldo Comino, di Francesca Turrini della Direzione Cultura della Regione FVG – in rappresentanza del vicepresidente della Regione, Mario Anzil, e di Anna Del Bianco, direttrice della Direzione Cultura e di ERPAC, di Valeria Murianni e Giorgio Comuzzi del Servizio Foreste e Corpo forestale della Regione FVG, ideatori del progetto, che hanno illustrato gli interventi degli esperti che precederanno gli appuntamenti artistici e le particolari località naturali scelte per la manifestazione.

La rassegna è curata da Stefano Gorasso.

Tutti i luoghi coinvolti

Tra i luoghi si confermano il Parco di Villa Chiozza a Cervignano del Friuli, sede di PromoTurismoFVG, Parco Rizzani a Pagnacco, Villa Emma nella Foresta del Prescudin a Barcis, Bosco Romagno a Cividale del Friuli, Parco Piuma a Gorizia, Mulino Braida a Flambro, Teatrino Franco e Franca Basaglia a Trieste, Parco Brolo di Villa Cattaneo a San Quirino, e Madonna della Neve sull’Alpe di Ugovizza.

A questi, si aggiungono per l’edizione 2024, il Parco delle Risorgive di Codroipo, il Baluardo Donato sui Bastioni di Palmanova e l’area di Forni Avoltri che accoglie la scultura di Madre Natura: con suoi 8 metri di altezza è la scultura di donna in legno più grande d’ Europa.

Ogni appuntamento della rassegna avrà una breve anticipazione tenuta dalle donne e dagli uomini del CFR – Corpo Forestale Regionale e del Servizio Biodiversità, e da professionisti esterni alla Regione, che parleranno di svariate tematiche ambientali: dal clima all’ecologia fino alla fauna selvatica e la flora di questi territori.

Si rinnova anche quest’anno la collaborazione con il CAI che organizzerà uscite escursioni legate ai momenti di spettacolo.

Si aggiunge in questa edizione anche la nuova collaborazione con FIAB, la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta: un’organizzazione ambientalista che promuove l’uso quotidiano della bicicletta e il cicloturismo che organizzerà una serie di cicloescursioni.

Proprio alla FIAB è destinata quest’anno la campagna di Raccolta Fondi Green abbinata al festival che saranno devoluti all’acquisto di una bicicargo per il progetto Bicibus con cui i bambini raggiungono la scuola sulla propria bicicletta, seguendo un percorso sicuro, mentre alcuni adulti pilotano una bicicargo carica di zaini.

Esordio a Cervignano

Ad aprire quest’anno Palchi nei Parchi sarà – domenica 2 giugno al Parco di Villa Chiozza a Scodovacca-Cervignano del Friuli (ore 18.30) il comico, cabarettista, conduttore televisivo, cantante e scrittore Gene Gnocchi con il suo Sconcerto Rock.

Venerdì 7 giugno a Parco Rizzani di Pagnacco di scena (ore 20.45) Platero Y Yo, protagonista ancora un volto noto del grande e piccolo schermo, come della scena teatrale italiana, Ugo Dighero. Affiancato dalla chitarra di Christian Lavernier portano sul palco quello che è considerato uno dei capolavori teatrali del XX secolo, uno straordinario connubio di letteratura poetica e musica letteraria.

Ancora a Parco Rizzani, venerdì 14 giugno, sempre alle 20.45, in programma il concerto in cui la FVG Orchestra, diretta da Paolo Paroni, celebra la madre di tutte le band con le loro musiche riarrangiate in chiave sinfonica in All You Need Is Love. Beatles in Symphony.

Si prosegue mercoledì 19 giugno al Parco di Villa Chiozza a Scodovacca-Cervignano del Friuli alle 17 con l’evento a cura di Damatrà Artù e la Dama del lago. I cavalieri della Tavola Rotonda, nell’ambito del progetto di promozione alla lettura LeggiAMO 0-18.

Venerdì 21 giugno alle 20.45 si torna al Parco Rizzani di Pagnacco per Anthony Basso Acoustic Trio, un evento musicale dove blues, country, folk e americana fanno da filo conduttore al concerto “Unplugged” di Anthony Basso, affermato musicista friulano nel panorama rock blues internazionale, accompagnato da Riccardo Casanova ed Elisabetta Cecchinel.

Il Parco delle Risorgive di Codroipo farà da palcoscenico, domenica 23 giugno, allo spettacolo di un altro amatissimo protagonista delle scene: alle 18.30 in programma 6° (sei gradi) con Giobbe Covatta e la chitarra Ugo Gangheri, dove comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica sui grandi temi del nostro secolo: sostenibilità del pianeta e delle sue popolazioni.

Sei gradi
Sei gradi

Tra gli appuntamenti a Bosco Romagno a Cividale del Friuli – in collaborazione con l’Associazione Mittelfest – Mittelland – venerdì 28 giugno (sempre alle 20.45), lo spettacolo Curriculum…È intelligente ma non si applica! dove Michele Mirabella porta in scena un viaggio fantasioso da Dante a Pirandello e oltre, fino ai giorni nostri, dalla prosa al cinema, dal varietà alla radio, attraverso la vita vissuta da lui stesso dietro e davanti le quinte della scena teatrale e sulle cattedre universitarie. Musiche del Duo Mercadante (Rocco Debernardis al clarinetto e Leo Binetti al pianoforte).

Luglio riparte a Bosco Romagno

Venerdì 5 luglio, sempre a Bosco Romagno – in collaborazione con l’Associazione Mittelfest-Mittelland e Associazione Progetto Musica/Nei Suoni dei Luoghi – il concerto-spettacolo Accordi Disaccordi, progetto musicale crossover a firma di Alessandro Di Virgilio (chitarra manouche, chitarra elettrica), Dario Berlucchi (chitarra manouche, ukulele) e Dario Scopesi (contrabbasso, glockenspiel e percussione).

Un concerto con strumenti della tradizione classica abbinati a strumenti popolari, per The Spirit Of Peace, l’appuntamento di sabato 6 luglio alle 11 a Villa Emma Foresta del Prescudin a Barcis (Pn), in collaborazione con Pro Gias-Giais on the Rock. Sul palco il Domus Musicae Quartet, formato da Giovanni Di Lena al violino, Andrea Valent alla fisarmonica, Giuseppe Tirelli al contrabbasso e Nicola Tirelli al pianoforte, con la voce di Boris Savoldelli e le percussioni di Franco Tirelli. Gli arrangiamenti originali sono firmati da Davide Casali e Corrado Guarino.

Venerdì 12 luglio si torna a Bosco Romagno a Cividale del Friuli alle 20.45 – sempre in collaborazione con l’Associazione Mittelfest-Mitteland – per Né serva né padrona. Confessione Buffa sulle donne della Commedia dell’Arte. Spettacolo di trasformismo dedicato alle figure femminili della Commedia dell’Arte e alla loro emancipazione, iniziata nel ‘500 e che ispira le attrici contemporanee: protagonista la poliedrica attrice Claudia Contin Arlecchino.

Confessioni di un musicante. Silvio Trotta canta Branduardi è l’appuntamento di venerdì 19 luglio alle 18.30 a Parco Brolo di San Quirino, in collaborazione con Associazione culturale Folkgiornale. Si tratta della rivisitazione metabolizzata della musica di Angelo Branduardi da parte di Silvio Trotta, un musicista interessato da sempre ai repertori del grande cantautore italiano, nei quali rintraccia e riconosce le sue stesse grandi passioni: la musica popolare italiana, le sonorità nord europee e la musica antica dal sapore medievale.

Madre Natura
Madre Natura

Domenica 21 luglio la manifestazione approda per la prima volta nello spazio di foresta di Forni Avoltri che ospita la Statua di Madre Natura: alle 11 in programma il concerto di musica e canzoni – tutte scritte e cantate nella variante carnica della lingua friulana – Gotes, con Alvise Nodale voci, chitarre e bouzouki e Davide Raciti violino, ukulele e voce.

Tre gli appuntamenti anche quest’anno al Parco Piuma di Gorizia in collaborazione con Kulturni dom Gorica, a cominciare, domenica 28 luglio, alle 20.45 da Noi siamo il tempo. Il nostro l’Altrui della Terra con il Freevoices Show Choir che si ispira agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Venerdì 2 agosto, sempre alle 20.45, in programma il docu-concerto Nature! dove inediti documentari naturalistici prodotti da Michel Giaccaglia – videomaker e biologo di Chiaravalle, autore di numerose foto pubblicate su National Geographic nonché regista ed autore per il programma di Rai Tre “Alle Falde del Kilimangiaro” – sono abbinati a nuove composizioni di giovani compositori italiani.

Musica senza confini

Concerto d’eccezione sabato 10 agosto dalle 7.30 con Musica senza confini /Glasba brez meja: un evento transfrontaliero che trova il suo fulcro in un’esperienza naturalistica a cavallo tra il Parco Piuma di Gorizia e il Bosco Panovec di Nova Gorica, per valorizzare la felice collaborazione tra Italia e Slovenia in luoghi di confine così speciali.

Si partirà con il concerto del trio transfrontaliero Etnoploč (letteralmente “pozzanghera etnica”): un excursus nella musica etnica passando dalle melodie balcaniche alla world music e alle produzioni proprie. Seguirà una cicloescursione FIAB verso il Bosco Panovec, dove una sorpresa musicale accoglierà il pubblico di Palchi nei Parchi. In collaborazione con Zavod za gozdove slovenije, Kulturni dom Nova Gorica, Kulturni dom Gorica di Gorizia.

Domenica 18 agosto alle 11 a Madonna della Neve sull’Alpe di Ugovizza a Malborghetto-Valbruna una giornata di festeggiamenti musicali, dedicati all’amicizia tra l’Italia e l’Austria, in un luogo simbolo dell’incontro tra i due paesi. Godendo dei panorami mozzafiato, a 1750 m di altitudine, al cospetto della suggestiva chiesetta, costruita nel 1911 da un carinziano di Feistritz an der Gail, si assisterà all’esibizione del Trio Mineur, originario di Graz.

Il concerto vede la collaborazione tra gli enti austriaci del Comune austriaco di Feistritz an der Gail. Appuntamento a Trieste sabato 24 agosto: davanti all’Area esterna del Teatrino Basaglia nel Parco di San Giovanni alle 18.30 Omaggio a Wayne Shorter, in collaborazione con ERPAC FVG e SimulArte Società Cooperativa. Un quartetto friulano d’eccezione – Nevio Zaninotto al sassofono, Paolo Corsini fender rhodes, Alessandro Turchet al contrabbasso e U.T. Gandhi alla batteria – propone un viaggio musicale in onore del Genio del Jazz nel 2023 all’età di 89 anni.

Il Baluardo Donato sui Bastioni di Palmanova ospiterà domenica 25 agosto alle 18.30, la Corte di Lunas, un gruppo folk-rock, che sul palco porta un’alchimia speciale, arricchendo il proprio stile con influenze prog e medievali, mescolando il tutto con cori polifonici e un tocco teatrale, sino a portare in vita le storie raccontate con un sound unico e personale.

Il gran finale di Palchi nei Parchi 2024 è fissato per domenica 1° settembre alle 18.30 al Mulino Braida a Flambro, Talmassons (Ud) con I Papu in Far Est live. Uno spettacolo a sketch, che condensa il recente repertorio della più che ventennale carriera di Andrea Appi & Ramiro Besa.

La manifestazione è resa possibile grazie al sostegno di PromoTurismo FVG e di altri enti come Associazione Mittelfest, FVG Orchestra, Associazione culturale Folkgiornale, Associazione Progetto Musica e di tutti i Comuni coinvolti dalla rassegna (Cervignano del Friuli, Pagnacco, Codroipo, Barcis, San Quirino, Forni Avoltri, Feistritz an der Gail, Palmanova, Talmassons).

Visited 295 times, 1 visit(s) today
Condividi