Nuova sala musica a Casarsa

imagazine_icona

redazione

15 Novembre 2023
Reading Time: 2 minutes

Grazie al primo posto nel bando per centri di aggregazione giovanile, in arrivo 200mila euro per le ristrutturazione di Palazzo Zatti con appositi spazi per l’educazione musicale

Condividi

CASARSA DELLA DELIZIA – La Città di Casarsa della Delizia è risultata al primo posto nella graduatoria del bando per centri di aggregazione giovanile: dall’Assessorato regionale delle Politiche giovanili in arrivo 200mila euro per il progetto di sistemazione di palazzo Zatti con la realizzazione di una nuova sala prove e spazi per l’educazione musicale.

“Un contributo – ha commentato il consigliere comunale delegato alle Politiche giovanili, Manola Bellinato – che ci permetterà di realizzare uno dei punti del programma elettorale del sindaco Claudio Colussi che riteniamo tra i più importanti tra quelli riservati ai giovani. Un ringraziamento alla Regione e in particolare all’assessore alle Politiche giovanili Cristina Amirante”.

La nuova sala prove e gli spazi per l’educazione musicale sorgeranno nelle stanze di palazzo Zatti dove fino a qualche mese fa era attivo il comando della Polizia locale, ora spostato nell’ex canonica.

Vi si terranno lezioni di orientamento musicale nonché ci sarà accesso per tutti quei giovani che vorranno suonare e cantare, magari pure formando dei nuovi complessi musicali. Contestualmente si andrà a intervenire anche sulle coperture dell’edificio, impermeabilizzandole, su intonaci e controsoffitti e saranno installati pannelli fonoassorbenti, oltre all’acquisto della necessaria strumentazione musicale. 

“Nei nostri intenti – ha aggiunto Bellinato – la sala prove potrà diventare anche punto di riferimento per ragazze e ragazzi dei paesi vicini, visto che non ci sono molte di queste strutture in zona. La vicinanza con la sede del Progetto giovani, a pochi metri di distanza nel giardino di palazzo De Lorenzi Brinis, permetterà di avere un polo dedicato ai giovani con strutture di qualità”.

“Si tratta – ha chiosato l’assessore regionale Cristina Amirante commentando gli esiti del bando con il finanziamento di nove progetti di altrettanti Comuni – di una tra le iniziative che porteremo avanti per ampliare la gamma dei servizi a disposizione delle famiglie e dei giovani, dai finanziamenti per la casa, ai contributi per i nidi e per la scuola, nella convinzione che è fondamentale siano il centro della politica regionale”.

 

Condividi