Inaugurato a Pordenone il Grest dell’Anziano

Reading Time: 2 minutes
Condividi

Centro estivo gratuito con trenta partecipanti. Previsti momenti di svago ma anche scambi generazionali con i giovani volontari coinvolti

Condividi

PORDENONE – Iniziato in città il primo Grest dell’Anziano.

Un’iniziativa della cooperativa Foenis – aderente a Confcooperative Pordenone – che ha voluto venire incontro alle famiglie in difficoltà nell’accudire i propri cari nei mesi più caldi.

Sono 30 i partecipanti che fino al 5 luglio in via Guglielmo Oberdan a Pordenone – negli spazi messi a disposizione dalla fondazione Pia Baschiera e Arrigo Tallon nel Parco della Villa e con il sostegno di Fondazione Friuli – potranno partecipare gratuitamente al progetto.

L’avvio ha visto il plauso dell’assessora alle politiche sociali del Comune di Pordenone, Guglielmina Cucci, presente all’inaugurazione insieme a Samantha Turchet, responsabile della cooperativa sociale Foenis, e Fulvia Mellina, presidente della Fondazione Pia Baschiera Arrigo Tallon.

I partecipanti in questi giorni stanno sperimentando varie attività (dallo yoga alla pet therapy, dal Qi Gong alla musicoterapia) e la possibilità di vivere anche dei momenti di scambi intergenerazionali con i tanti giovani volontari che saranno impegnati grazie alla sinergia con il Consorzio Leonardo.

Un momento di attività

Non solo: grazie alla collaborazione con la Fondazione bambini e autismo, ci sono alcuni ragazzi che partecipano attivamente al Grest come animatori e preparano le bevande per gli anziani al termine delle attività.

“Un grazie alla cooperativa – ha dichiarato l’assessora Cucci – per questa iniziativa che riserva non solo momenti di svago e compagnia agli anziani, ma li mantiene attivi e capaci di combattere la solitudine, aiutando allo stesso tempo le loro famiglie. Lodevole inoltre la capacità di creare sinergie con altre realtà cittadine che si occupano dell’ambito sociale, curando ognuna vari aspetti dell’attività. Pordenone, con questo progetto che è tra i primi in Italia del suo genere, si conferma città a misura per la terza età, da vivere in maniera attiva e in contatto con le altre persone”.

“Ci fa piacere avere lungo la settimana i partecipanti nei nostri spazi – ha aggiunto Mellina –: si percepisce come gli anziani siano messi al centro di una rete sociale e di condivisione. Un’iniziativa che ha una valenza positiva per tutta la comunità di Pordenone”.

“Alla base del progetto del Grest dell’anziano – ha dichiarato Fabio Dubolino, presidente di Confcooperative Pordenone – i valori della condivisione e del reciproco aiuto, caratteristici del mondo delle cooperative. Foenis si è contraddistinta per questa proposta innovativa, coinvolgendo anche il Consorzio di cooperative sociali Leonardo in un bell’esempio di collaborazione tra cooperative nostre aderenti”.

Visited 143 times, 1 visit(s) today