Gorizia: festa della Polizia tra encomi e bilanci

Reading Time: 2 minutes

Rispetto all’anno precedente crescono i furti di veicoli mentre calano quelli in casa o nei negozi. In aumento le frodi informatiche

Condividi
Il questore Di Ruscio e il prefetto Ricciardi sul palco durante le premiazioni

Il questore Di Ruscio e il prefetto Raffaele Ricciardi sul palco durante le premiazioni

GORIZIA – Celebrato a Gorizia il 172° anniversario dalla fondazione della Polizia di Stato.

Dopo la deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti della Polizia presso il Parco della Rimembranza, il Kulturni Center “Lojze Bratuž” ha ospitato la cerimonia ufficiale durante la quale il questore della provincia di Gorizia, Luigi Di Ruscio, ha condiviso i risultati dell’attività della Polizia di Stato nel 2023 nel territorio isontino.

Come tradizione, è stata anche l’occasione per assegnare riconoscimenti agli agenti che si sono distinti in particolari interventi durante l’anno. Eccoli nel dettaglio:

Encomio al vice ispettore Davide Condololode al vice ispettore Stefano Sansalode all’assistente capo Fabio Zago – in servizio presso la Squadra Mobile – con la seguente motivazione: “evidenziando spiccate capacità professionali espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di tre individui resisi responsabili di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Gorizia, 19 gennaio 2021”.

Encomio all’assistente Arcangelo Macedonio – in servizio presso il Commissariato Distaccato di Pubblica Sicurezza di Monfalcone – con la seguente motivazione: “evidenziando spiccate capacità professionali, espletava un intervento di soccorso pubblico in favore di un giovane intenzionato a togliersi la vita lanciandosi dal cornicione di un palazzo. Gorizia, 13 febbraio 2022”.

Lode al sovrintendente Silvio Cattaruzzi e all’assistente capo coordinatore Andrea Germinario – in servizio presso il Settore di Polizia di Frontiera Terrestre – con la seguente motivazione: “evidenziando capacità professionali ed impegno, espletava un’attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un cittadino bulgaro ritenuto responsabile di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Gorizia, 18 gennaio 2022”.

Lode infine all’agente Silvio Incoronato – in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – con la seguente motivazione: “evidenziando qualità professionali, espletava un’attività di soccorso pubblico riuscendo con tempestività ad interpretare la richiesta di aiuto pervenuta alla centrale operativa telecomunicazioni, da parte di un cittadino italiano con gravi problemi motori e seria difficoltà nell’articolare le parole, inviando immediatamente personale sanitario. Rovigo, 27 agosto 2021”.

Visited 164 times, 1 visit(s) today
Condividi