Festeggiato a Udine l’“Alfiere del lavoro” friulano

imagazine_icona

redazione

7 Dicembre 2023
Reading Time: 2 minutes

Michele Bertoli, premiato al Quirinale per meriti scolastici, ha scelto l’Ateneo udinese per avviare il suo percorso universitario

Condividi

UDINE – Frequenta il primo anno del Corso di laurea in Informatica ed è allievo della Scuola Superiore dell’Ateneo friulano, l’udinese Michele Bertoli, premiato come Alfiere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per i suoi meriti scolastici. Istituito dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, il riconoscimento è destinato ogni anno a 25 studenti che abbiano terminato la scuola secondaria superiore con il massimo dei voti.

Michele Bertoli – diplomatosi al Liceo scientifico “Giovanni Marinelli” con 100 e lode – è stato selezionato tra quasi 3.300 candidati di tutta Italia: in ottobre ha ricevuto al Quirinale l’attestato d’onore e la Medaglia del Presidente della Repubblica.

Il rettore Roberto Pinton e il direttore della Scuola Superiore Universitaria “di Toppo Wassermann”, Alberto Policriti, hanno incontrato il giovane a Palazzo Antonini Maseri, complimentandosi con lui ed esprimendo i migliori auguri per il percorso universitario da poco avviato.

«Congratulazioni a Michele Bertoli per il premio Alfiere del Lavoro – afferma Pinton – un bellissimo riconoscimento che sono in pochi a ricevere. Ci fa naturalmente molto piacere che abbia scelto l’Università di Udine e la nostra scuola di eccellenza, dove potrà rafforzare e condividere con altri giovani le sue passioni».

«La Scuola Superiore è orgogliosa di avere un allievo con meriti già così riconosciuti» commenta Policriti. «Troverà altri allievi che si sono distinti negli studi, altri giovani con i quali confrontarsi e costruire una bella comunità, la quale indubbiamente farà buon uso anche delle sue competenze e capacità».

I 25 “Alfieri del Lavoro” sono scelti annualmente fra i migliori studenti segnalati dai dirigenti scolastici delle scuole di tutta Italia (non più di uno per provincia). Per poter essere candidati sono richiesti, al momento, i seguenti requisiti: votazione minima di 9/10 alla licenza media, almeno 8/10 di media per ciascuno dei primi quattro anni della scuola superiore, votazione di 100/100 all’esame di Stato. Con orgoglio ed emozione Michele Bertoli commenta la cerimonia e l’incontro con Sergio Mattarella. «È stato un momento molto bello: non scorderò mai, in particolare, la stretta di mano. Ti rendi conto che dietro alla carica, al ruolo, istituzionale c’è una persona a incarnare i valori della nostra Costituzione: la senti più vicina». Rispetto ai suoi nuovi studi, afferma: «Ho scelto il Corso di laurea in Informatica perché è un campo che mi affascina e in continua evoluzione».

 

Visited 26 times, 1 visit(s) today
Condividi