Festa per i 40 anni del Centro Turistico Alberghiero dello Ial Fvg

imagazine_icona

redazione

25 Ottobre 2023
Reading Time: 2 minutes

Nelle prossime settimane serie di eventi per celebrare il quarantennale della struttura che finora ha formato 2.400 professionisti del settore della ristorazione

Condividi

AVIANO – Il Centro Turistico Alberghiero dello Ial Fvg ha festeggiato il traguardo dei suoi 40 anni di presenza sul territorio regionale, con il taglio di una torta alla presenza del presidente dello Ial Fvg, Luciano Bordin.

Il Centro, che ha qualificato nel corso della sua pluridecennale storia circa 2.400 professionisti del settore della ristorazione, dei quali almeno 2.000 hanno trasferito competenze ed esperienze acquisite nel tessuto economico del turismo e della cucina e servizio di alto livello in Friuli Venezia Giulia, in Italia e all’estero, si è riunito per il suo ‘genetliaco’ attorno alla torta preparata dagli allievi.

“Iniziamo oggi i festeggiamenti per i quarant’anni di questa struttura – ha affermato il presidente Bordin –, ma vogliamo celebrarli proiettandoci nei prossimi quarant’anni, con la certezza che avremo altri 2.400 allievi e forse anche molti di più. Abbiamo bisogno di creare cittadinanza per i giovani, ma anche di creare professionisti per il mondo del lavoro, che ne ha assoluta necessità, e a beneficio di questo territorio”. Bordin ha poi voluto sottolineare “il grande impegno della Regione Fvg su queste partite, che credo sia un segnale importante della volontà di mantenere alta l’attività di formazione professionale gestita dal territorio”.

Al Centro Turistico Alberghiero di Aviano è anche in corso una fase di rinnovamento e ammodernamento degli spazi e delle dotazioni tecnologiche, per rendere la scuola sempre più competitiva e mantenerla al passo con i tempi sul piano della didattica. 

“Il festeggiamento odierno – ha spiegato Bordin – è l’inizio di un percorso di appuntamenti ed eventi che Ial Fvg vuole dedicare a questo quarantennale e del quale daremo i dettagli nelle prossime settimane”.

 

Condividi