Cervignano, spesa solidale per i cittadini in difficoltà

imagazine livio nonis

Livio Nonis

19 Marzo 2021
Reading Time: 2 minutes

Seconda edizione di “Diamoci una mano”

Condividi

Al via a Cervignano del Friuli la seconda edizione di “Diamoci una mano”, iniziativa di solidarietà promossa dall’associazione Progetto Futuro, che coinvolge cinque supermercati situati nel comune.

L’idea è nata lo scorso anno per venire incontro alle difficoltà sostenute da molti cittadini nel periodo del primo lockdown.

Anche quest’anno, dal 27 marzo e fino al 24 aprile, sarà possibile recarsi nei cinque punti vendita che hanno aderito all’iniziativa, situati in via Gramsci, via 24 maggio, via Aquileia, Piazza indipendenza e a Strassoldo in via Julia Augusta, dove verranno messi a disposizione carrelli per depositare generi di prima necessità. Nella raccolta rientrano le categorie alimentari non deperibili e a lunga conservazione. I beni così raccolti verranno poi consegnati alla Caritas cervignanese che provvederà successivamente alla distribuzione.

“L’idea – spiega Luca Furios, presidente dell’associazione Progetto Futuro – è nata lo scorso anno in un periodo molto difficile in cui sentivamo forte la preoccupazione per le persone in grossa difficoltà durante l’emergenza coronavirus. La grande partecipazione dei cittadini è stata il motore che è servito a darci la spinta per decidere di continuare e rendere questa raccolta un appuntamento fisso della nostra associazione, che si svolgerà ogni anno in primavera”.

“Non dobbiamo mai stancarci di fare del bene. Aprire il cuore e la solidarietà – aggiunge  Lucia Nussio, referente dell’associazione per quanto riguarda i temi sociali – sono la strada giusta, un gesto d’amore per chi sta attraversando momenti di grande disagio”.
“Mettere in quel carrello anche un solo pacco di pasta – sottolinea  Ljiljana Damjanovic, anche lei operativa nell’ambito sociale del sodalizio – ci renderà consapevoli di aver aiutato una famiglia della nostra comunità”.

“Lodevole e significativa l'iniziativa promossa da Progetto Futuro e che viene riproposta per il secondo anno proprio per non dimenticare chi è in difficoltà. Un ringraziamento agli organizzatori”, il commento di Marina Buda Dancevich, vicesindaco del Comune di Cervignano che ha patrocinato l’evento.

Condividi