Baseball, saliscendi regionale

imagazine livio nonis

Livio Nonis

12 Maggio 2014
Reading Time: 6 minutes

Nuova doppia sconfitta per l’Europa Sager

Condividi

Un derby dall’alto contenuto spettacolare e uno scivolone casalingo (dell’Europa Sager) che fa male per modi e risultato: questa la sintesi del week end agonistico delle regionali di serie A del baseball.

Nel softball, invece, grande prova delle Stars Staranzano nella maratona contro Nuoro.

EUROPA SAGER REDSKINGS IMOLA 13-14, 2-11 (clicca nella sezione immagini per tutte le foto)

Una partita di baseball finisce nel momento in cui l’ultimo uomo, di solito il ventisettesimo, viene eliminato. Fino ad allora ogni gioco, ogni risultato è precario, tutto è mutabile e imprevedibile. Una chiara dimostrazione di questo si è avuta nella prima partita, dove l’Europa all’8° inning stava conducendo con il largo margine di 13 a 6: la gara pareva ormai in dirittura d’arrivo, Imola dava scarsi segni di reazione;  all’inizio dell’8° inning andava sul monte Francesco Bertoldi che, di solito, conclude in maniera vincente anche le più difficili situazioni; ieri invece è incappato nella sua giornata nera, concedendo 9 battute valide, anche se ha combattuto fino all’ultimo provando a non farsi toccare dagli avversari: tutto inutile. Imola a ogni battitore si galvanizzava e alla fine riusciva nel miracoloso quanto insperato sorpasso. Nell’inning successivo l’Europa non ha avuto la forza di reagire: troppo lo scotto di una così imprevedibile rimonta. Una sconfitta che fa veramente molto male.

La seconda gara inizia a poco più di mezz’ora dall’incredibile débacle della prima e il morale non è dei migliori; Mattia De Faccio entra con buoni propositi, ma in pochi attimi concede due basi e tre valide, di cui una fuoricampo. Un minimo di reazione si vede nel secondo inning: Osvaldo, con una delle poche valide effettuate, manda a casa Sussan. Poi il match viene catturato dai lanciatori che lasciano pochi spazi agli attacchi e solo nel finale la squadra romagnola, che non ha mai mollato come concentrazione, dà un’ulteriore accelerata per arrotondare il punteggio.

 

JUNIOR ALPINA IS COPY – NEW BLACK PANTHERS 2-10, 1-5

Per ogni giocatore il derby è una partita particolare con qualche emozione in più. Parlando del baseball locale uno dei derby di maggior rilievo è quello tra Trieste e Ronchi dei Legionari. L’ultimo scontro diretto tra le due squadre risale al 2008, quando entrambe le formazioni militavano in serie C1. Con le partite di ieri è stata scritta un’altra meravigliosa pagina di questo evento.

A giudicare dalle due vittorie  degli ospiti (2-10 e 1-5 i  risultati finali) si direbbe una giornata facile per la capolista e due incontri portati a casa senza grosse difficoltà. Ma quello che si è visto in campo  è stato qualcosa di ben diverso. Perché se la prima partita è risultata abbastanza a senso unico, con gli ospiti sempre in vantaggio, il secondo incontro invece si è rivelato un grandissimo spettacolo di baseball.
Ma procediamo in ordine cronologico. La prima partita ha visto le due formazioni ad armi pari fino alla terza ripresa, quando la Junior Alpina ha sofferto un momento di difficoltà del lanciatore partente Avancini, sostituito poi da Andrea Tamaro, che ha dimostrato, con un’ottima prova, di essere in grande recupero dopo un inverno difficile causa di problemi di salute: ha retto per diverse riprese lasciando poi il posto a Michele Marussich. Da segnalare diverse buonissime prove in battuta per i  giocatori triestini, tra le quali c’è sicuramente da segnalare il fuoricampo di Diaz nella settima ripresa.

Nessuna descrizione potrebbe invece essere all’altezza della seconda partita vista in campo e per capirlo  basta dire che il punteggio di 1-1 si è sbloccato alla tredicesima ripresa, dopo ben quattro supplementari, a favore della squadra dei New Black Panthers. Va subito sottolineata l’ottima prova di entrambe le compagini che si sono battute ad armi pari, mettendo in campo delle giocate individuali e di squadra degne della serie A.

La partita ha visto la Junior  Alpina schierare come lanciatore partente Greco, autore di un’ottima prova con un solo punto subito. Il coach Perini, assistito da Mederos e Hmeljak (assente questa volta Serra), ha mandato in seguito sul  monte Marussig che, supportato anche da un’ottima difesa, ha messo in campo  una prova magistrale. Al nono inning e in quelli supplementari la Junior Alpina è stata spesso vicinissima alla vittoria e in tre occasioni è mancato un pizzico  di fortuna per spuntarla (da sottolineare anche le eccezionali giocate difensive dei giocatori dei New Black Panthers).

Arrivati così al tredicesimo inning, è subentrato sul monte Manuel Marussich (dopo 21 riprese giocate in terza base) avvicendato poi da  Tamaro. Con una base su ball e due battute valide la squadra di Ronchi è riuscita a portare a casa quattro punti che i  triestini non sono riusciti più a recuperare.
Il  lungo applauso finale delle due tifoserie ha premiato i giocatori di entrambe le compagini.

La classifica: New Black Panthers 818, Tecnovap Bologna 600, Valpanaro Bologna 583, Redskins Imola 545, Castenaso 500 , Comcor Modena 400, Iscopy Junior Alpina 300, Europa Sager 250.

 

Nel softball, invece, le Stars Terranova Staranzano conquistano finalmente il primo doppio successo nella serie di quattro incontri giocati contro Nuoro, per la prima giornata di ritorno dell’ISL 2014 e il recupero delle due gare non disputate in Sardegna causa impraticabilità del campo.

La serie è iniziata sabato pomeriggio con il primo incontro che ha visto il Nuoro andare subito in vantaggio con tre punti nel primo inning e aumentare successivamente il divario fino al 6 a 0 al termine della terza ripresa. La reazione delle Stars è stata tardiva e non sufficiente a colmare lo svantaggio, a causa anche di diverse distrazioni nella corsa sulle basi, e la gara è terminata sul risultato di 6 a 3 per le ospiti nonostante le 12 valide messe a segno da Staranzano contro le 9 delle avversarie.

La sconfitta di gara 1 ha però dato una scossa alle ragazze di Pizzolini e Malusà, che in gara 2 con Mikayla Endicott in pedana hanno prima controllato l’incontro, che è rimasto in parità fino alla quarta ripresa, in cui le  Stars hanno segnato il primo punto per poi travolgere le avversarie con un big-inning da sei punti nella sesta ripresa, ponendo fine anticipatamente all’incontro sul risultato di 7 a 0 con 9 valide complessive di cui 2 a testa per Concina, Kusar e Bon.
Si va quindi, dopo il quinto pareggio della stagione, alle gare di recupero fissate per domenica mattina. Il primo incontro è dominato dalle Stars con Veronica Comar in pedana che concede 5 valide alle sarde che però riescono a segnare un solo punto contro i 9 realizzati dalle Stars con ben 13 battute valide (doppi di Concina, Gasparotto e Bon e triplo di Kusar) e nuova chiusura anticipata dell’incontro alla sesta ripresa.

La netta vittoria ha caricato ulteriormente la giovane compagine isontina che, nella quarta gara consecutiva del fine settimana, con le lanciatrici straniere in pedana, è partita alla grande, mettendo a segno due punti nella prima ripresa, tre nella terza e si è scatenata nella quarta con 10 punti segnati, chiudendo nuovamente in anticipo l’incontro, al quarto inning, sul risultato di 15 a 1. Devastante la potenza messa in mostra nel box di battuta con 16 valide tra cui i doppi di Bertossi, Franco e Bon, il triplo di Concina e il fuoricampo da due punti di Gasparotto, il primo nella massima serie nazionale della squadra di Staranzano. In pedana, Mikayla Endicott ha condotto egregiamente la squadra, concedendo solo tre battute valide e mettendo a segno ben 11 strike-out su 16 battitori avversari affrontati.

Il lungo week end del Gregoret di Ronchi di Legionari ha confermato le potenzialità della giovane squadra bisiaca, che dopo i recuperi si trova ora, contro ogni previsione della vigilia, al terzo posto del girone con solo una partita di distacco dalla seconda e due dalla prima, e con un vantaggio di due gare sulla quarta.
Il campionato prosegue ora con le due trasferte consecutive di Caronno (quarta) e Bollate (seconda), con il prossimo incontro casalingo previsto per il prossimo 7 giugno in cui le Stars incontreranno il Legnano.

Visited 6 times, 1 visit(s) today
Condividi