Ater Trieste, cantieri per 17 milioni con il Superbonus

imagazine_icona

redazione

29 Novembre 2022
Reading Time: 4 minutes

In tutto il territorio cittadini sono 389 alloggi interessati dagli interventi coperti dal 110%. Ecco quali

Condividi

Si sono conclusi i primi cantieri con super bonus 110 % predisposti da Ater Trieste, in via Paisiello, ma i lavori complessivi riguardano in tutto 22 stabili, con 389 alloggi interessati, e ammontano a oltre 17 milioni di euro.

Le ditte impegnate nei lavori sono: Harley Dickinson, Ase (Acegas), Bluenergy Assistance e System Mind srl.

Il presidente di Ater Trieste, Riccardo Novacco, ricorda come si lavori “da più di un anno su questo tema, e ringrazio i nostri uffici che si sono spesi con grande attenzione, perché non si tratta di procedure semplici. Saranno interventi fondamentali per la città, perché sono soluzioni a livello energetico che guardano al futuro e soprattutto, fin da subito, garantiranno un risparmio concreto agli inquilini. Sottolineo come sia stata un’operazione complessa perché le regole del super bonus sono molto ferme e decise, non c’è elasticità di azione e il minimo errore determina una serie di problematiche. Dietro ogni cantiere ci sono mesi di lavoro burocratico, per cui un ringraziamento enorme va ai dipendenti Ater. È stato un percorso difficile ma siamo convinti che i risvolti per gli inquilini, in termini di contenimento delle spese, saranno molto postivi, in un periodo in cui le bollette sono sempre più esose”.

Questi i cantieri Ater con super bonus già deliberato: via Montasio 1-11, 6 stabili, 86 alloggi, lavori su termocappotto, centrale termica, sisma bonus e bonifica amianto, partiti a gennaio 2022, durata 18 mesi, importo 5.134.763,60 euro; via Paisiello 7, uno stabile, 38 alloggi, lavori su termocappotto e accentramento contatori, lavori partiti a settembre 2021, durata 10 mesi, importo 1.560.000 euro; –via Paisiello 9, identico intervento del civico 7; via Respighi 5, uno stabile, 38 alloggi, lavori su termocappotto e accentramento contatori, lavori partiti a settembre 2021, durata 10 mesi, importo 1.560.000 euro; via San Mauro dal civico 2 al 12 e via San Tommaso 5, 7 stabili, 99 alloggi, lavori su termocappotto, predisposizione per accentramento contatori e bonifica amianto, partiti a maggio 2022, durata un anno, importo 3.500.000 euro; via Toffani 1, uno stabile, 15 alloggi, lavori su termocappotto, predisposizione per accentramento contatori e centrale termica, partiti nell’estate 2022, durata 6 mesi, importo 620.000 euro; via Toffani 3 e 5: identico intervento del civico 1; via Costalunga 47-49, 2 stabili, 31 alloggi, lavori su termocappotto, predisposizione per accentramento contatori e bonifica amianto, partiti nell’estate 2022, durata 6 mesi, importo 1.500.000 euro; via Palmanova, uno stabile, 14 alloggi, lavori su termocappotto, lavori partiti a fine estate 2022, durata 6 mesi, importo 550.000 euro.

ASE, AcegasApsAmga Servizi Energetici, ha seguito tre interventi di riqualificazione energetica nel comprensorio di via Paisiello, per un totale di 4 milioni di euro di investimento messi a disposizione dalla stessa ASE.

Si tratta degli stabili al civico 7, composto da 40 unità abitative, al civico 9, per altre 40 unità abitative, e in piazzale Respighi 5, per 39 unità abitative: in tutti i condomini gli interventi effettuati sono la realizzazione del cappotto isolante e la sostituzione dei serramenti. In totale, quindi, grazie agli interventi apportati da ASE, saranno 119 le famiglie che potranno contare su un risparmio energetico annuo di circa il 30%. Ogni famiglia risparmierà all’anno circa 400 euro per il riscaldamento e ogni condominio eviterà di disperdere nell’atmosfera 20 tonnellate di emissioni di Co2, per un totale complessivo di 60 tonnellate di Co2 all’anno non emesse nell’aria di Trieste.

I lavori di riqualificazione energetica sono iniziati ad agosto del 2021 e si stanno completando proprio in questi giorni.

“Un risultato importante, soprattutto perché grazie all’applicazione dello sconto in fattura abbiamo realizzato queste riqualificazioni energetiche nell’edilizia popolare, portando un vantaggio economico nelle bollette delle famiglie, a costo zero per i residenti – spiega Giorgio Golinelli, amministratore delegato di ASE –. Il tutto portando grandi benefici all’ambiente e diminuendo le emissioni, fattori fondamentali per costruire un futuro sostenibile delle nostre città. Un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione con Ater, con cui abbiamo condiviso il know-how derivato da anni di esperienza nel settore e lo sviluppo di continui progetti di ricerca e innovazione tecnologica”.

Harley&Dikkinson si è occupata nel dettaglio dei lavori del complesso di via Montasio, per i civici 1-3-5-7-9-11, di quello di via San Mauro, per i civici 2-4-6-8-10-12, e di quello di via San Tommaso 6 a Opicina.

Per il primo cantiere si tratta della realizzazione del cappotto termico e aerogel su tutte le superficie verticali dell’immobile, una nuova centrale termina a basso consumo, e la bonifica completa dell’amianto nel seminterrato e nelle cantine, oltre alla riqualificazione antisismica, con oltre 5 milioni di euro. Per gli stabili di via San Mauro e via San Tommaso anche in questo caso si tratta della realizzazione del cappotto termico ed aerogel su tutte le superficie verticali dell’immobile, e ancora di nuove dorsali gas e il rifacimento e l’isolazione dei tetti. La spesa totale è di quasi 3 milioni e mezzo di euro.

 

Visited 16 times, 1 visit(s) today
Condividi