Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Into women’s eyes

Mostra all'interno di "...lo spazio dell'arte".
Villesse
Spazio Caffè ”La Caffetteria”, Tiare Shopping
22/05 e fino al 19/06
8.30-20

Into women’s eyes è il titolo della mostra personale di Monica Abbondanzia,  che sarà inaugurata venerdì 22 maggio alle ore 18. Artista poliedrica con anni di formazione in grafica e in tecniche di affresco e restauro, l’Abbondanzia ha seguito un percorso artistico classico che ben si è combinato con il suo spirito innovativo e che le ha permesso di sperimentare accostamenti nuovi, soprattutto nell’uso del colore.

Vive e lavora tra Lecco e Pescara, da sempre appassionata all'arte e al design, per lungo tempo ha realizzato lavori di decorazioni d’interni e opere pittoriche su commissione.

Nella personale di Villesse propone ritratti di donne a lei vicine, sguardi ed espressioni che grazie a particolari tocchi di colore, diventano manifestazione del carattere stesso delle protagoniste. In queste opere, una quindicina in tutto, le polveri mescolate all’olio su tela fanno sì che le nuance non risultino quelle del ritratto classico, ma escano dai confini del reale per entrare in uno spazio quasi metafisico. Ritratti che diventano un messaggio personale dell’artista ai suoi affetti.

 

Monica Abbondanzia vista dal Maestro Massimo Bollani

Un talento cristallino unito ad una determinazione appassionata fanno di Monica Abbondanzia un’artista che sa coniugare istanze usualmente opposte: la tecnica con la spontaneità, l’armonia con l’originalità, la forza con la delicatezza. Ama il tema del ritratto col quale esprime il suo mondo poetico e la sua personalità ricchi di sentimento e di vivacità. Il piacere di lavorare in grandi formati, che sapientemente domina, ci rivela un spirito coraggioso e il bisogno di ampi respiri, di gesti e pennellate che si allargano in un abbraccio. La sua tavolozza è ricca ed intensa, mai prevedibile. La sua visione, con carattere ed eleganza,  mostra accordo tra le peculiarità del tema e l’espressività dell’autrice.