Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Iniziati i lavori

Attualità
07 maggio 2020

Cividale, manutenzioni su aree verdi, corsi d’acqua e cigli stradali

di redazione (fonte Comune di Cividale)
Gli interventi saranno effettuati sia con gli operai comunali che tramite gli appalti. Ulteriore contributo regionale di 50.000 euro
CONDIVIDI
33986
Attualità
07 maggio 2020 di redazione (fonte Comune di Cividale)

Dopo aver sistemato le strade secondarie e bianche, il Comune di Cividale ha dato il via alle manutenzioni sulle aree verdi, sulle zone in prossimità dei corsi d’acqua e sui cigli stradali.

“Ancor più importante che in passato, è ora il mantenimento della pulizia e dell’ordine nelle aree urbane e verdi del centro e delle frazioni, anche in vista dell’inizio dell’estate”, commenta Giuseppe Ruolo, assessore comunale alle manutenzioni, che spiega come “il settore tecnico ha operato, e sta operando, in tal senso, sia con gli operai comunali sia con gli appalti esterni quali dedicati ai diserbi e alla manutenzione dei parchi urbani”.

Sotto attenzione anche le rogge: “Entro l’estate – sottolinea Ruolo – il Consorzio di Bonifica della Pianura Friulana completerà gli interventi sulla Roggia Cividale-Torreano; inoltre, con un nuovo lotto di lavori e un ulteriore contributo regionale di 50.000 euro, interverremo con la pulizia su tutta la lunghezza del Rugo Emiliano, dalla sorgente di Guspergo fino a Borgo San Domenico. Si tratta di un lavoro molto importante, così come quello che, sempre con la Regione, è in corso sulla Strada della Bonifica a Purgessimo. Fra una decina di giorni circa, quando sarà ultimato questo lotto di lavori, inizieranno anche le manutenzioni sul Rio Ruch”.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Interventi riguarderanno anche il verde urbano: “È prossimo – conclude l’assessore – un intervento di manutenzione sui platani di viale Trieste, un lavoro che era già iniziato mesi fa, ma che a causa dell’emergenza sanitaria ha subito due mesi di fermo”.

Commenti (0)
Comment