Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto "6bullo6zero"

Attualità
09 aprile 2019

Trieste, la comicità per dire no al bullismo

di redazione (fonte Comune di Trieste)
Il Rossetti ospiterà la giornata evento dedicata agli studenti. Con la partecipazione speciale degli artisti della risata
CONDIVIDI
29185
(ph. Comune di Trieste)
Attualità
09 aprile 2019 di redazione (fonte Comune di Trieste)

Presentata in municipio a Trieste la terza edizione di 6bullo6zero, l’evento di sensibilizzazione sui temi del bullismo e cyberbullismo, in programma al Teatro Rossetti, nella mattinata del 17 aprile, promosso dal Dipartimento della Polizia Locale e Sicurezza del Comune di Trieste. All’incontro sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Polizia Locale, Flavio Furian e Massimiliano Cernecca, Christian Tosolin, social media manager del Comune, Donatella Rocco, responsabile di P. O. “Giovani” del Servizio Educazione e Scuola, Paolo Jerman, vicecomandante della Polizia Locale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo spettacolo gratuito, cui sono stati invitati gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di Trieste, conta già 1.400 adesioni, e avrà come ospiti d’eccezione Flavio Furian, Massimiliano Cernecca (Maxino) e l'attore Angelo Pintus. Per puntare l’attenzione sui fenomeni che coinvolgono i ragazzi in età scolare e che sfociano spesso in episodi di violenza psicologica e fisica e convogliare al meglio il messaggio rivolto ai giovani, quest’anno sarà proposto un evento in ‘duplice veste’ affrontando in modo nuovo, anche 'scherzoso', un tema delicato anche attraverso personaggi e volti noti molto apprezzati dai giovani: una parte infatti sarà dedicata al divertimento con la proposta umoristica “Scie comiche” di Furian e Maxino e “Destinati all’estinzione” di Angelo Pintus. In un altro momento saranno affrontate più seriamente le problematiche relative a questi temati, cercando di dare risposte a numerosi interrogativi che si pone un giovane in difficoltà.

Vi parteciperanno Luca Penna, Sovrintendente Capo della Polizia Postale, Barbara Fazi dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata, il gruppo Dipartimento Politiche Sociali del Comune di Trieste e il PAG (Progetto Area Giovani).

Commenti (0)
Comment