Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Progetto "Da Vicino: luoghi, storia, lavoro"

Turismo
20 marzo 2015

Le eccellenze del Pordenonese in cinque percorsi

a cura della redazione
Tra chiese ricche di affreschi, lungo le strade dei pellegrini, degustando prodotti a Km Zero. Ecco le proposte.
CONDIVIDI
9367
Panoramica a Spilimbergo (ph. Ufficio Stampa Volpe Sain)
Turismo
20 marzo 2015 della redazione

Cinque percorsi per conoscere da vicino il territorio pordenonese, per avvicinare cultura, arte, paesaggio naturalistico ed eccellenze enogastronomiche. Un modo per diventare protagonisti della storia attraverso la scoperta del territorio, tra vecchie chiese affrescate, borghi antichi, sui sentieri dei pellegrini, assaggiando i prodotti tipici locali a km zero. 

È la formula del nuovo progetto del Centro Culturale Casa A. Zanussi di Pordenone “Percorsi ed esperienze nel territorio – luoghi, storia, lavoro”, con il coordinamento di Maria Francesca Vassallo, nell’ambito delle attività promozionali di TurismoFVG. Al via domenica 22 marzo, partenza ore 9 con il pullman dal Centro Culturale Zanussi e rientro nel tardo pomeriggiocon il primo dei cinque appuntamenti, alla scoperta dell’arte sacra del Rinascimento nel Friuli Occidentale. Con il critico e storico dell’arte Fulvio Dell’Agnese si visiteranno antiche cappelle e chiese ricche di affreschi e di storia, lungo le strade dei pellegrini, tra fontane e torrenti per cinque tappe da Vito D'Asio a Sequals, passando per Clauzetto, Castelnovo, Travesio e Lestans. Non mancheranno i prodotti tipici del territorio come il classico formaggio “asin” e polenta che si potranno gustare alla trattoria “Vigna”. Il percorso è organizzato in collaborazione con Lis Aganis Ecomuseo delle Dolomiti Friulane. 

Si prosegue domenica 26 aprile con una passeggiata tra Fiume Veneto, il comune tra due fiumi e Pescincanna, Marzinis, Praturlone, Tavella e Fossamala, con Leda Santarossa per esplorare l’evoluzione del territorio dalle sue tracce preistoriche alle zone industriali d’avanguardia. 

Domenica 10 maggio sarà la volta di Spilimbergo tra Medioevo e Rinascimento, con Angelo Bertani e la degustazione guidata con i formaggi Tosoni, i salumi e il muset di Lovison, i dolci di Stefano Venier e i vini autoctoni di Emilio Bulfon. 

Il borgo medievale delle Torrate nel comune di Chions e la sua torre di Sbrojavacca dell’anno 1000, l’abbazia benedettina di Sesto al Reghena e l’antico cimitero ebraico, i vecchi boschi e le radure saranno le mete da esplorare domenica 31 maggio accompagnati da Paola Pascatti in Sbrojavacca.

La quinta e ultima tappa domenica 14 giugno tra i castelli della Piana di Meduno con l’architetto Titti Brovedani tra gli antichi percorsi dalle colline fino ai castelli e torri di vedetta sulle vallate di Meduno, Toppo e Solimbergo con assaggi e degustazioni per esaltare i sapori e i prodotti tipici della tradizione friulana all'Agriturismo Ai Pradons di Meduno.

Durante il periodo di svolgimento dell'iniziativa nella mensa del Centro Culturale Casa A. Zanussi si potranno gustare assaggi di prodotti tipici delle località visitate. Info: 0434 365387 info@centroculturapordenone.it.

Commenti (0)
Comment