Talenti musicali d’Europa insieme a Pordenone

Reading Time: 2 minutes

Iniziata la residenza artistica della più famosa Orchestra giovanile al mondo. In attesa del concerto evento del 1° giugno

Condividi
La GMJO 2024 durante le prove al Verdi

La GMJO 2024 durante le prove al Verdi

PORDENONE – Con oltre 100 tra i più talentuosi giovani musicisti provenienti da tutta Europa, di età compresa tra i 18 e i 26 anni, torna per il nono anno consecutivo al Teatro Verdi di Pordenone la Gustav Mahler Jugendorchester.

La più famosa e celebrata Orchestra giovanile al mondo seleziona i migliori giovani musicisti in circolazione tra più di 2.500 candidati, con severe audizioni annuali che si svolgono in 25 città europee.

Un progetto di alta formazione musicale che si rinnova grazie al sostegno della Regione e di PromoTurismo FVG con il Comune di Pordenone.

Alla pari di capitali musicali come Vienna, Amburgo, Dresda e Salisburgo, Pordenone non solo è tappa dell’Orchestra, ma si impone ormai quale prima città di residenza – proprio da Pordenone, infatti, partirà lo Spring Tour 2024 – e conferma due periodi di residenza artistica: quello primaverile in corso e poi tra il 4 e il l 18 agosto, per un totale di 31 giornate complessive tra formazione musicale e concerti.

L’Orchestra, accompagnata a Pordenone dal Sovrintendente della Gmjo Alexander Meraviglia-Crivelli, sta svolgendo in questi giorni le sue sessioni di prova sotto il coordinamento del direttore assistente, il tedesco Christian Blex.

Christian Blex dirige le prove della GMJO 2024
Christian Blex dirige le prove della GMJO 2024

Spicca, a suggello della residenza, il prossimo 1° giugno, il concerto di debutto italiano ed europeo dello Spring Tour 2024 sotto la direzione del massimo Direttore d’orchestra in attività, Kirill Petrenko, Direttore dei Berliner Philharmoniker, per la prima volta alla guida della Gmjo: un evento dalle proporzioni storiche per la nostra regione.

Ma già lunedì 27 maggio è in programma, alle 18, un primo concerto in esclusiva con la Gmjo diretta da Christian Blex. In programma musiche di Schönberg e Brahms.

Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) è la prima composizione di vasto respiro composta da Schönberg, un poema sinfonico di grande intensità emotiva. Non è da meno, quanto ad intensità, la celebre Sinfonia n. 2 di Johannes Brahms, uno dei massimi esiti del sinfonismo tardoromantico, che ascolteremo nella lettura certamente profonda, innovativa e di grande coinvolgimento emotivo che saprà offrire Blex.

Visited 33 times, 1 visit(s) today
Condividi