Studenti cividalesi protagonisti alle Convittiadi nazionali

imagazine_icona

redazione

16 Maggio 2023
Reading Time: 2 minutes

Ottimi risultati per la delegazione del “Paolo Diacono” nell’evento che ha coinvolto 1.600 studenti di 33 diversi convitti ed educandati

Condividi

CIVIDALE DEL FRIULI – Si è conclusa la quindicesima edizione delle Convittiadi, evento polisportivo che ha coinvolto 1.600 giovani atleti di 33 convitti ed educandati italiani. Risultati di prestigio per gli studenti del Convitto Nazionale “Paolo Diacono” (CNPD) di Cividale del Friuli, che si sono distinti per le abilità sportive conquistando sette podi in diverse discipline.

Anche quest’anno una rappresentanza della Scuole secondarie di primo e di secondo grado annesse al “Paolo Diacono”, accompagnata da alcuni educatori, ha partecipato alla manifestazione, riconosciuta come un importante momento di apprendimento non solo sportivo ma anche di aggregazione per tutti i ragazzi.

Gli studenti hanno ottenuto tre medaglie d’oro (100 m, corsa campestre maschile con Tommaso Specogna e nella staffetta 4×100 mista con Tommaso Specogna, Ginevra Zani, Arianna Filipig, Vittorio Tosone), una d’argento (corsa campestre femminile con Arianna Filipig) e tre di bronzo (corsa campestre maschile a squadre con Tommaso Specogna, Vittorio Tosone, Gabriel Oviszach, Andrea Napolitano, nel tennis tavolo con Amedeo Musian e nella pallavolo con Sara Fabris, Eleonora Giaiotti, Ginevra Ventura, Gaia Terlicher, Michela Tollon, Rebecca Ghio, Matilde Camporese).

L’edizione delle Convittiadi 2023 è stata organizzata ed ospitata dal Convitto di Catanzaro.

Il significato di questo Progetto nazionale altamente educativo – precisa il Rettore del CNPD, Alberta Pettoello –, è espresso dai valori che porta con sé: la sportività, la condivisione, la socializzazione, il rispetto e la lealtà, l’amicizia e la valorizzazione del talento, in una dimensione di educazione costruttiva e rispettosa dell’altro. Valori che ci sentiamo di condividere in quanto sono strettamente appartenenti alle realtà delle nostre Istituzioni Educative”.

 

Visited 47 times, 1 visit(s) today
Condividi