Ritorno alla natura

imagazine_icona

redazione

6 Marzo 2023
Reading Time: 2 minutes

Crescono le aziende agricole guidate dai giovani: in Italia sono 55mila gli under 35 che hanno deciso di investire nel comparto

Condividi

Gli ultimi dati, che approfondiremo più avanti, comunicano quanto segue: le imprese agricole sono in crescita in Italia, soprattutto se si parla di quelle guidate dai giovani.

Ci troviamo di fronte ad un vero e proprio ritorno al contatto con la natura, motivato da un fatto: l’agricoltura continua a rappresentare il vero motore della nostra economia e, grazie alle novità tecnologiche, il settore ha potuto giovare di una sorta di nuova rivoluzione industriale. Vediamo dunque di scoprire le varie sfaccettature di questa notizia.

I dati sulla crescita delle imprese agricole guidate dai giovani

Gli ultimi report di settore prodotti da Coldiretti, come anticipato poco sopra, hanno evidenziato un dato che va in netta controtendenza con i numeri dell’imprenditorialità italiana. Se da un lato le aziende tricolori hanno registrato un significativo calo del 13% negli ultimi 10 anni, dall’altro l’eccezione viene rappresentata proprio dalle aziende agricole, che hanno aumentato la loro quota del +1%. Ad oggi in Italia si trovano ben 55 mila under 35 che hanno deciso di investire nel comparto agricolo, lanciando una propria attività imprenditoriale legata, appunto, alla terra e alle coltivazioni. I giovani diventano dunque il principale motivo per il quale l’agricoltura cresce, a dispetto della crisi che invece attanaglia tutti gli altri comparti della Penisola. Si parla di una rivoluzione partita, come detto, dall’impiego delle nuove tecnologie, che hanno avuto il merito di mutare la figura dell’agricoltore moderno.

Basti ad esempio pensare a nuove attività collaterali di successo, come gli agriturismi e le fattorie didattiche. E anche se i giovani imprenditori italiani si trovano impegnati su più fronti, dall’edilizia al commercio al dettaglio, l’ambito di maggior successo resta proprio quello agricolo, anche per quel che riguarda il fatturato. Purtroppo, però, le principali difficoltà sorgono al momento di reperire le risorse necessarie per lanciare un’attività di questo tipo. Se non si dispone della liquidità necessaria per iniziare questo business, si può pensare di rivolgersi a dei portali bancari che permettono di effettuare una simulazione del prestito, in modo da potersi fare un’idea di quale possa essere il costo effettivo per avviare l’impresa. Nel prossimo paragrafo, invece, approfondiremo due temi come i motivi del ritorno alla terra e la rivoluzione digitale nelle campagne.

Il ritorno alla terra dei giovani e la rivoluzione digitale

Oggi gli agricoltori sono veri e propri startupper. I giovani con uno spirito imprenditoriale spesso decidono di tornare alla terra per una serie di motivi: ad esempio la stabilità economica del comparto, e in secondo luogo per il desiderio di lavorare a contatto con la natura. Una natura che oggi viene coinvolta dalla rivoluzione digitale e dall’hi-tech, partendo dai sensori intelligenti fino ad arrivare alle macchine robotizzate, con lo scopo di abbattere i costi e di ottimizzare l’intera supply chain.

 

Visited 12 times, 1 visit(s) today
Condividi