Pordenone premia i giovani talenti della musica

Reading Time: 2 minutes
Condividi

Consegnate le borse di studio nell’ambito del Concorso promosso dalla Fondazione “Pia Baschiera –Arrigo Tallon”

Condividi

PORDENONE – Con il concerto finale e le premiazioni, si è conclusa nell’auditorium della Casa dello studente di Pordenone la 15ª edizione del Concorso musicale.

L’evento, organizzato dalla Fondazione “Pia Baschiera –Arrigo Tallon” con il patrocinio del Comune di Pordenone, è dedicato ai giovani musicisti di Pordenone e provincia.

Hanno partecipato, dopo la prova preliminare, otto giovani finalisti, suddivisi quest’anno nelle sezioni “fiati” e “pianoforte”.

I vincitori

Per la sezione fiati si è aggiudicata la vittoria Agnese De Vito, sacilese, mentre Carolina Barro, anche lei di Sacile, ha conquistato il primo premio nella sezione pianoforte (entrambe in gara per il biennio).

Per il triennio non è stato attribuito il primo premio ma il secondo premio ex-aequo, assegnato ai pianisti Pierluca Battistella di Pordenone e Amedeo Vittorio Fabris di Fiume Veneto.

Novità di questa edizione del concorso era l’introduzione del premio “presentazione dei brani”. Il concorrente poteva introdurre la propria esibizione con un commento riguardante la musica, lo stile oppure le suggestioni evocate dal linguaggio musicale in modo libero e personale.

Si sono distinti, ottenendo un riconoscimento, la clarinettista Ilaria Biasutti di Budoia e Pierluca Battistella, che ha coinvolto il pubblico con una personale presentazione del “Carnevale di Vienna” di Schumann.

Gli altri finalisti del concorso erano Giulia Bortolin, Livia Rosso e Anna Taiariol.

La commissione giudicatrice era composta dai maestri Matteo Andri, Annamaria Domini, Piero Ricobello, Irene Pace, Gianni Della Libera e Fiorella Mattiuzzo, quest’ultimi due curatori della parte artistica e progettuale.

Ai vincitori sono state consegnate le borse di studio da parte della presidente della Fondazione Baschiera Tallon, Fulvia Mellina, secondo quanto disposto da colei per la quale il premio è nato, Pia Baschiera, figura unica nel panorama musicale di Pordenone, che ha lasciato il patrimonio di famiglia in memoria propria e del marito Arrigo Tallon “per l’istruzione dei giovani e il passatempo degli anziani”.

Visited 59 times, 1 visit(s) today