Perteole, presentato il nuovo libro di Giorgio Milocco

imagazine claudio pizzin

Claudio Pizzin

28 Novembre 2021
Reading Time: 2 minutes

Viva Dreossi e Antonelli in grazia di quelli in ferrata si va!

Condividi

Presentato nella cornice della chiesa di San Tommaso Apostolo a Perteole di Ruda l’ultimo libro di Giorgio Milocco dal titolo “Viva Dreossi e Antonelli in grazia di quelli in ferrata si va!

Ha aperto i lavori il presidente delle Acli di Perteole, Luigi Rendina, ringraziando i presenti per la loro partecipazione.

Quindi ha preso la parola l’onorevole Guido Pettarin che nel suo intervento ha sottolineato come storicamente Dreossi e Antonelli fossero a quel tempo dei pionieri ed ebbero una importante visione futuristica per la bassa e per lo sviluppo del turismo gradese.

Ha quindi portato i saluti dell’Amministrazione rudese il sindaco Franco Lenarduzzi, seguito dal presidente della Cassa Rurale FVG, Tiziano Portelli, istituto di credito che ha contribuito alla realizzazione del libro.

Il libro ha ottenuto il patrocinio del Comune di Cervignano del Friuli, del Comune di Ruda e del Comune di Terzo d’Aquileia.

Degli ingegneri Dreossi e Antonelli si era persa la memoria: vengono citati solo quando si tratta di parlare delle ferrovie del Friuli orientale e in particolare della direttrice Monfalcone – San Giorgio di Nogaro, nella cui realizzazione furono determinanti. Ma sostanzialmente la loro ampia attività imprenditoriale, progettistica e anche politica non era stata studiata a fondo.

A dire il vero è tutto un contesto del mondo sociale, politico e culturale della parte italiana della Contea di Gorizia a non essere ancora stato sufficientemente indagato storicamente. La parte rappresentata dalla borghesia intellettuale, possidente, commerciale e imprenditoriale, legata al movimento irredentista o comunque a quello liberal-nazionale, che politicamente, nel periodo tardo ottocentesco e di primo Novecento, ebbe un ruolo importante in tutte le vicende locali, da quelle comunali a quelle provinciali, senza contare la rappresentanza al parlamento di Vienna. Naturalmente senza dimenticarne il ruolo economico fondamentale.

L’autore del libro, Giorgio Milocco, intervenuto al termine dell’incontro, ha ringraziato tutti coloro che hanno in vario modo contribuito alla realizzazione di questo lavoro, ricordando anche le grandi difficoltà riscontrate negli spostamenti in questo periodo di pandemia.

Infatti l’autore, nelle sue ricerche, ha dovuto muoversi tra Padova, Vienna e Lubiana. Ha inoltre anticipato che ci saranno altre serate di presentazione dell’opera.

Visited 14 times, 1 visit(s) today
Condividi