Monfalcone: uova di Pasqua per i pazienti di Pediatria

Reading Time: < 1 minute

Iniziativa dell’associazione “Insieme si può” anche per la Casa famiglia di Villa Russiz. Consegne anche ai carcerati per i doni ai loro figli

Condividi
La consegna delle uova alla Pediatria di Monfalcone

La consegna delle uova alla Pediatria di Monfalcone

MONFALCONE – “Insieme si può”, l’associazione di volontariato nata in memoria del carabiniere Mario Capizzi, continua, nel solco della legalità e della solidarietà, la sua attività sul territorio al fianco delle fasce più deboli ed in particolare di giovani e bambini.

Dopo il progetto legalità con le scuole che ha coinvolto alcune classi del Liceo Buonarroti di Monfalcone in una visita nel carcere di Gorizia, ora è il turno della solidarietà.

Pediatria e la casa famiglia di Villa Russiz a Capriva del Friuli sono, difatti, un impegno fisso per l’associazione presieduta dall’avvocato Paolo Visintin, che difatti, dopo l’operazione “Babbo Natale” dello scorso dicembre, ora porta la Pasqua fra le corsie del reparto del San Polo di Monfalcone e fra gli operatori di Villa Russiz.

Una Pasqua sicuramente molto dolce vista la quantità di uova raccolte dell’associazione in sinergia con il Comando provinciale dei Carabinieri di Gorizia e altre realtà del mandamento come Nuova Salus, ANPA srl e Wintros.

“Il nostro è un gesto d’amore verso chi, come il personale sanitario e gli educatori, si prendono cura dei giovani più in difficoltà. Ringrazio tutti gli sponsor e i tanti giovani Carabinieri che hanno collaborato”, precisa Visintin.

Il progetto pasquale di Insieme Si Può quest’anno conta anche di una terza tappa: il carcere. Verranno a breve portate delle uova anche presso gli istituti penitenziari affinché i detenuti possano farne dono ai propri figli in visita.

Visited 188 times, 2 visit(s) today
Condividi