Monfalcone, riqualificazioni Ater per 14 milioni di euro

imagazine_icona

redazione

24 Maggio 2023
Reading Time: 3 minutes

Verificato lo stato di avanzamento dei lavori di manutenzione che interessano gli alloggi di edilizia popolare presenti in città. Programmazione fino al 2028

Condividi

MONFALCONE – Incontro tra il Comune di Monfalcone – rappresentato dal sindaco, Anna Maria Cisint, dall’assessore agli Alloggi e alle Politiche Abitative, Tiziana Maioretto, dal consigliere delegato ai Rioni, Irene Cristin, e dal personale dell’ufficio tecnico – e Ater Gorizia, con il direttore Franco Korenica, con l’obiettivo di verificare lo stato di avanzamento dei lavori di manutenzione che interessano gli alloggi di edilizia popolare presenti in città.

“Un incontro molto importante – ha commentato il sindaco Cisint – perché abbiamo individuato esattamente il fabbisogno per tutte le manutenzioni straordinarie necessarie agli immobili di proprietà del Comune gestiti da Ater e assegnati ai cittadini, per la realizzazione delle quali il quadro economico ammonta a circa 1.400.000 euro e riguardano sostituzione di impianti di calore, risanamento da umidità, serramenti esterni, verande e accessi alle parti comuni. Stiamo già operando per effettuare alcuni di questi interventi, come ad esempio i lavori di rifacimento dell’impianto calore in tre edifici di via Venezia completati nel 2022 e costati circa 130.000 euro, che quest’estate verranno avviati in ulteriori tre edifici nelle vie Predonzani, Genova, Torino e Cosulich, installando caldaie a gas di nuova generazione, per un’ulteriore spesa di 130.000 euro. Saranno 42, in totale, gli appartamenti che ne beneficeranno, per consentire a ogni utente di gestire il risparmio energetico e i relativi costi in autonomia e in base alle proprie necessità e abitudini di vita. E nei prossimi anni gli stessi interventi verranno effettuati anche in altri sei edifici”. 

Segnalazioni degli inquilini alla mano, Comune e Ater hanno effettuato dei sopralluoghi tecnici congiunti all’interno dei 76 alloggi di proprietà comunale, realizzando una mappatura per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuarsi in ogni singolo appartamento.  Le valutazioni stimate per le manutenzioni ordinarie ammontano a circa 12-15 mila euro per ogni alloggio.

Mappatura redatta anche per i lavori di manutenzione straordinaria degli appartamenti di proprietà di Ater – per i quali l’azienda spende ogni anno circa 800.000 euro – che riguardano principalmente interventi su impianti di gestione del calore, umidità da risalita e la sostituzione di serramenti.

I sopralluoghi sono stati fondamentali anche per individuare il fabbisogno di lavori di riqualificazione di diversi stabili; oltre agli interventi già realizzati o in fase di realizzazione attraverso fondi Pnrr e del bonus 110, Ater ha elaborato un progetto del valore di circa 14.000.000 di euro, a valere sulle annualità dal 2024 al 2028, per gli stabili di via Bagni, via f.lli Cervi e via XXIV maggio civici 25, 33, 35, 37.

Ammontano a 4.710.000 euro di interventi già finanziati e previsti nelle prossime realizzazioni, per i complessi di via Romana, via dei Castellieri e via Valentinis, dove i lavori cominceranno il prossimo autunno

Con fondi del Piano Nazionale per gli investimenti Complementari al PNRR, in via Romana 124 e 126 sono previsti interventi di riqualificazione energetica, con importo stimato di  euro 800.000. I lavori verranno affidati entro 30 giugno. In via Valentinis 72 verranno effettuati interventi di riqualificazione energetica, adeguamento sismico del fabbricato e riatto di 12 alloggi. Il piano triennale lavori 2023-2025 prevede uno stanziamento complessivo di euro 2.170.000.

Lavori di manutenzione straordinaria, riqualificazione energetica e ambientale di due facciate per complessivi 24 alloggi di via dei Castellieri civici 47, 49, 51, 53. Il piano biennale di intervento 2023-2024 prevede un importo stimato di euro 1.740.000.

Al fine di risolvere i problemi di comunicazione tra gli inquilini e Ater, entro giugno il servizio di gestione delle segnalazioni verrà implementato.

Il sindaco Cisint, in chiusura, ha chiesto al direttore Korenica di indicare un referente tecnico con il compito di interloquire con l’amministrazione comunale e la redazione di un piano di interventi e relativo cronoprogramma di tutti i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che dovranno essere effettuati.

Il documento verrà analizzato nel corso del prossimo incontro che si terrà a fine giugno, in programma anche per valutare le priorità degli interventi e per verificare nuovamente lo stato di avanzamento dei lavori.

 

Visited 16 times, 1 visit(s) today
Condividi