L’inno del Friuli riarrangiato dagli studenti

imagazine livio nonis

Livio Nonis

8 Luglio 2022
Reading Time: 3 minutes
Condividi

Iniziativa a Campolongo Tapogliano

Condividi

Gli allievi della scuola primaria Giuseppe Marcotti di Campolongo Tapogliano hanno appreso e rielaborato l’inno del Friuli “Incuintri al doman”.

I Moments (friulano di momenti) è un gruppo nato su iniziativa di Moreno Valentinuzzi, per gli amici Momo, che tra le varie iniziative e appartenenze musicali, ha coinvolto gli amici Matteo Avian, Stefano Minigutti e il fratello Diego Valentinuzzi, per elaborare la scrittura dell’inno “Incuintri al doman”, composizione su testo di Renato Stroili Gurisatti e musica di Valter Sivilotti, commissionata da ARLeF (Agjenzie Regionâl pe Lenghe Furlane).

L’obiettivo era che la composizione, scritta per coro misto e orchestra classica (archi, legni, ottoni e percussioni), si presentasse in una forma più vicina non solo ai propri gusti musicali, ma a uno spirito popolare, quasi si avvicinasse maggiormente, per ascolto e canto, alla gente comune.

L’immagine che Momo ha chiesto ai suoi amici è quella di una canzone cantata in compagnia con lo spirito e l’orgoglio di essere friulani nel modo di vivere, di parlare, di unirsi per godere della compagnia e della musica. Una volta definito l’arrangiamento, le registrazioni e il missaggio del brano, sono stati realizzati nello studio fonico di Matteo Avian a Visco e sotto la sua personale cura e supervisione.

La naturale composizione è stata: Moreno Valentinuzzi, voce principale e chitarra acustica, Stefano Minigutti, chitarra acustica solista e cori, Matteo Avian, chitarra acustica e cori, Diego Valentinuzzi, basso e cori. Il master è stato realizzato da Francesco Marzona.

Moments, vista la soddisfazione personale per il risultato ottenuto, prima di esporre al pubblico la versione dell’inno, ha voluto coinvolgere l’autore Valter Sivilotti per il suo parere tecnico e beneplacito sulla versione della sua musica, anche se in gran parte rimasta fedele, per armonia e melodia, alla scrittura originale. Accolto con entusiasmo il consenso dell’autore, è stata coinvolta anche ARLeF e il suo direttore William Cisilino in merito a questo progetto, e dalla sua disponibilità ed entusiasmo è nata l’idea di realizzare un videoclip musicale, incarico affidato alla Quasar Corporate con la regia di Giorgio Milocco.

La presentazione ufficiale del video è avvenuta lo scorso 3 aprile durante le celebrazioni per la “Fieste de patrie dal Friùl 2022” a Vito d'Asio. Nel momento in cui il suono delle chitarre acustiche e del basso hanno riecheggiato nella scuola di Campolongo Tapogliano e si sono unite alle voci bianche e al battito di mani di circa 60 bambini e bambine, è stata come la chiusura di un cerchio che aveva iniziato a ruotare cinque anni prima. Un momento di condivisione della lingua friulana in un festoso momento insieme ai docenti, ai bambini e le loro famiglie, dando un'originale conclusione all'anno scolastico.

Complimenti alle maestre di questa scuola che oltre a seguire rispettose il programma ministeriale trasmettono anche la cultura friulana, che deve essere sempre mantenuta sul territorio, così come le basi della cultura musicale. Insieme producono la speranza che si ripone nei giovani. Gli applausi di chi ha assistito a questa esibizione erano ben meritati per il grande lavoro svolto dalla band insieme alla scuola.

 

Visited 18 times, 1 visit(s) today