La poesia friulana protagonista in Corsica

imagazine_icona

redazione

16 Febbraio 2017
Reading Time: 2 minutes

Appuntamento il 21 febbraio

Condividi

A pochi mesi dal Premio Carlo Levi e dal prestigioso festival di Ptuj, condiviso con nomi di prima grandezza della poesia internazionale come Charles Simic, Ko Un e Veno Taufer, il poeta friulano Maurizio Mattiuzza sarà in questi giorni a Bastia, in Corsica, per partecipare a una serie di incontri e seminari che culmineranno il 21 febbraio con un reading che lo vedrà affiancato alla scrittrice marocchina Siham Bouhlal e al poeta corso Ghiacumu Thiers.

Con Mattiuzza, sul palco, nella giornata internazionale delle lingua madre, anche Patrizia Gattaceca, vera icona della cultura corsa, nonché poetessa e affermata musicista. Così come per altre partecipazioni di rilievo questa di Bastia è per Mattiuzza una nuova occasione per far conoscere al pubblico europeo, oltre alla propria opera, anche e soprattutto un lavoro in versi intrecciato alla lingua friulana sin dai tempi della rivista Usmis. Una lingua viva e contemporanea di cui Mattiuzza è stato già più volte testimonial di primo piano, oltre che in rassegne internazionali, pure in occasione di importanti premi letterari ricevuti in Italia in questi anni.

Poeta tradotto in svariate lingue europee, scrittore, autore di canzoni a fianco del cantautore Lino Straulino, di Renzo Stefanutti e più di recente per la band dei Luna e un Quarto per il disco “Oggi è Sabato sera”, Mattiuzza è oggi, infatti, una delle figure più eclettiche e rappresentative della scena culturale friulana. Attualmente in libreria assieme ad altri autori, con “La notte che il Friuli andò giù”, raccolta di racconti a cura di Bottega Errante Edizioni ha pubblicato negli anni diverse raccolte di poesia che ospitano, tra gli altri interventi critici di Luciano Morandini, Riccardo Oliveri e del grande cantautore italiano Claudio Lolli. 

Condividi