Il FVG forma esperti di accoglienza nella ristorazione

Reading Time: 2 minutes

Un corso gratuito per formare figure di raccordo tra cucina e accoglienza in sala, in grado di orientare in maniera soddisfacente il cliente nelle proposte enogastronomiche

Condividi
Accoglienza nella ristorazione

CIVIDALE DEL FRIULI – Responsabile Accoglienza e Offerta nei servizi ristorativi: questo il titolo del corso progettato da Civiform in collaborazione con il Consorzio FVG Via dei Sapori e il Patrocinio di Confcommercio Udine.

Si sviluppa nell’ambito del Catalogo professionalizzante PIAZZA GOL del FSE+ 21/27 e PNRR della Regione Friuli Venezia Giulia e quindi sarà totalmente gratuito per le persone che verranno selezionate.

Lezioni e pratica

Il percorso di 480 ore punta a formare persone che facciano da raccordo tra cucina e accoglienza in sala, che sappiano orientare in maniera soddisfacente il cliente nelle proposte enogastronomiche. Il valore aggiunto? Oltre alle competenze tecniche, un’attenzione in più all’offerta globale del territorio, agli abbinamenti cibo-bevande e all’innovazione.

Esperti nella gestione della sala di un servizio ristorativo che abbiano anche competenze di marketing.

Il percorso mira in particolare allo sviluppo di competenze per coordinare e supervisionare le attività di sala, affiancando il titolare per pianificare e attuare il servizio, accogliere il cliente consigliando percorsi enogastronomici, stimare risorse economiche e ideare elementi di innovazione nel segno della tradizione regionale.

Un profilo variegato e complesso per rispondere alle esigenze del tessuto ristorativo della regione, intercettato dal Consorzio FVG Via dei Sapori, partner del progetto con 13 tra i suoi ristoranti che si collocano, per lo più, in una categoria medio-alta. Saranno 150 le ore di stage programmate in tali ristoranti, che hanno manifestato la necessità di figure di questo tipo.

Per partecipare ai corsi del Catalogo professionalizzante PIAZZA GOL è necessario essere maggiorenni, possedere la residenza o il domicilio in Friuli Venezia Giulia ed essere disoccupati. È possibile iscriversi entro il 29 febbraio sul sito della regione FVG.

I commenti dei promotori

La co-progettazione del corso con FVG Via dei Sapori – afferma la direttrice generale di Civiform, Chiara Franceschini ci permette di dare vita a una proposta formativa ancor più incisiva e rispondente alle vere esigenze del tessuto ristorativo locale”.

“Quello che vogliamo trasmettere agli stagisti – aggiunge il presidente di FVG Via dei Sapori, Walter Filiputti, oltre alle nozioni tecniche e alla conoscenza del ricchissimo patrimonio enogastronomico e turistico della nostra regione, è la passione con cui lavorano le équipe dei nostri ristoranti, il piacere che hanno di fare bene il loro mestiere. E far capire loro la bellezza, e l’interesse, di quello che sarà il loro lavoro”.

I corsisti ideali

Il corso, che rilascia un attestato di frequenza dalla Regione FVG, si svolgerà da marzo a luglio 2024 nella sede di Cividale del Friuli di Civiform.

La partecipazione richiede ottima conoscenza della lingua italiana, buona cultura generale, ottime capacità relazionali e comunicative e predisposizione ai contatti interpersonali. Sono considerati preferenziali per l’accesso il diploma di scuola secondaria di secondo grado o una qualifica professionale nel settore ristorativo o dei servizi turistici e commerciali, esperienza pregressa nel settore della ristorazione e la conoscenza, anche a livello base, di una o più lingue straniere.

Visited 13 times, 1 visit(s) today
Condividi