Grado, 5 video per promuovere il turismo

imagazine_icona

redazione

27 Settembre 2023
Reading Time: 2 minutes

Con la voce narrante del giornalista Stefano Scansani saranno fruibili al pubblico attraverso i canali social. Ecco come racconteranno la città

Condividi

GRADO – Grado rivissuta e descritta in cinque video-racconti realizzati dalla Società Cooperativa Claps con Stefano Scansani, giornalista, già direttore dal 2013 al 2016 de La Nuova Ferrara e dal 2016 al 2021 della Gazzetta di Reggio, scrittore, accademico virgiliano e autore di eventi culturali per il Festivaletteratura di Mantova: è l’iniziativa del Comune di Grado che ha prodotto questi cortometraggi da destinare e rendere fruibili al pubblico attraverso i suoi canali social.

L’isola raccontata per immagini nei suoi aspetti paesaggistici, architettonici e turistici, coniugata lungo cinque tracce diverse che percorrono la bellezza, il fascino e i segreti dei luoghi più nascosti del territorio ricollegandoli al suo passato e al suo patrimonio culturale. La storia, la natura, il sole, il buon vivere, la poesia: dal centro con le sue basiliche agli scavi archeologici, dalle riserve naturali a Barbana, dalle spiagge più conosciute alla pineta, dalla fauna ittica alla “ricchezza povera” della cucina locale, da Biagio Marin a Pasolini e la Callas fino a Freud e Rilke. Sono i percorsi per immagini ideati da Scansani, che è anche protagonista in prima persona come volto e voce narrante durante le riprese.

I testi che compongono la sceneggiatura dei video-racconti saranno utilizzati dal Comune anche nel nuovo sito web di accoglienza e promozione turistica www.grado.info (che dopo la fase di sperimentazione verrà ora implementato con le immagini inedite acquisite di recente per l’archivio fotografico del Servizio Turismo) e nel nuovo dépliant promozionale di prossima pubblicazione.

I video verranno pubblicati nelle prossime cinque settimane sulla pagina Facebook del Comune e successivamente caricati sul canale YouTube. È già in onda “Grado, Isola di Storia”, seguiranno “Isola della Natura”, “Isola del Sole”, “Isola del buon vivere” e “Isola poetica”.

 

Condividi