Gorizia, operativo il progetto “Attivagiovani”

imagazine_icona

redazione

2 Marzo 2022
Reading Time: 3 minutes

Presentato in municipio

Condividi

Presentato questa mattina in municipio a Gorizia il progetto ATTIVAGIOVANI, promosso dalla Regione Friuli Venezia Giulia, e declinato su Gorizia dal Comune, insieme ad altre realtà, con l'obiettivo di promuovere il senso di appartenenza e di partecipazione dei giovani alla comunità locale, valorizzandone i contesti sociali, culturali ed economici.

Si punta anche a favorire la progettualità partecipata; sviluppare la formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani, potenziando le loro competenze; sostenere percorsi di orientamento e di supporto nella definizione di un progetto di vita e incrementare il potenziale di occupabilità dei giovani, anche in un'ottica di autoimprenditorialità.

Destinatari dei tanti interventi sono le persone che hanno un'età compresa tra i 18 e i 30 anni non compiuti, residenti o domiciliati in regione, non impegnati in attività lavorative o nella frequenza di un percorso di studio o di formazione.

“Non possiamo accettare che ci siano giovani che non studiano né lavorano – ha dichiarato il sindaco, Rodolfo Ziberna –, e abbiamo il dovere aprire un dialogo che li porti a vivere nuove esperienze creative e stimolanti”.

“Abbiamo subito aderito a questo progetto per offrire ai giovani nuove opportunità e favorire l'inserimento lavorativo – ha commentato l’assessore alle politiche giovanili, Marilena Bernobich – e questo valorizzando il loro talento e incrementando le loro competenze puntando, anche in vista di GO2025, sulla valorizzazione del territorio, sul restyling urbano e sulla progettazione di una città sostenibile e smart”.

Il progetto fornisce ai giovani un approccio innovativo, con un’ampia serie di stimoli e percorsi di crescita e di orientamento: non solo corsi di formazione, ma anche workshop, laboratori creativi, hackathon, attività esperienziali e di counseling e tutoraggio, finalizzati ad aumentare le competenze e a sviluppare le capacità orientative in termini di crescita professionale.

Le attività, proposte da un'Associazione Temporanea di Scopo con capofila l'EnAIP FVG e coordinate sul territorio isontino dall'ENFAP FVG, vengono attuate grazie a un partenariato formato, a livello regionale, da oltre 50 soggetti tra aziende, associazioni, enti formativi, cooperative che  mettono a disposizione le loro esperienze per sensibilizzare, motivare e attivare i talenti della nostra regione, in un progetto del tutto innovativo, trasversale e proiettato verso il futuro dello sviluppo del mercato lavorativo.

Nell'area isontina, il Comune di Gorizia ha guidato la partnership territoriale composta da: EnAIP FVG, ENFAP FVG, Ad Formandum, Ecipa Scarl, Edilmaster, IAL FVG, Indar Formazione e Sviluppo, Job & School, Associazione Banda Larga, Associazione CSV FVG, Associazione Italiana Mentoring, COSM (che agisce con due realtà: La Collina e Cooperativa Monte San Pantaleone), Il Mosaico, Fidev srl, Isonlab srl, Mentorlab srl, Maritime Technology Cluster; Associazione Examina, Associazione Macross, Associazione Kallipolis, Associazione QuarantasetteZeroQuattro.

Sono tre i temi strategici che caratterizzano l'offerta territoriale: “Trasforma la tua città: percorsi di restyling urbano creativo e inclusivo”; “Cre-attivarsi, progettare comunità sostenibili e smart”; “Identità verso il futuro: valorizzare il territorio e le sue vocazioni”.

Il  Servizio Informagiovani del Comune sarà coinvolto sia nella fase di raccolta delle adesioni dei ragazzi ai percorsi, sia mediante una mirata promozione sui propri canali social delle singole attività proposte dalle realtà afferenti l’hub isontino.

Tutti i dettagli su: attivagiovani.fvg.it

Visited 7 times, 1 visit(s) today
Condividi