Gorizia diventa capitale del vino

imagazine_icona

redazione

27 Maggio 2024 , ,
Reading Time: 3 minutes

Nel prossimo fine settimana in scena il Concorso Enologico Internazionale e il Grappa Award. Previste degustazioni e un’asta benefica

Condividi

GORIZIA – Sarà la Città del Vino di Gorizia a ospitare i lavori della giuria del XXII Concorso Enologico Internazionale Città del Vino e del V Grappa Award.

Entrambe le iniziative dell’Associazione nazionale Città del Vino che quest’anno diventano parte del percorso di avvicinamento a Go!2025 Nova Gorica e Gorizia Capitale Europea della Cultura 2025.

Appuntamento il 31 maggio e 1 e 2 giugno nella sede della Unione Ginnastica Goriziana in via Giovanni Rismondo 2.

Al mattino i lavori dei giurati mentre – novità di questa edizione goriziana del concorso – ogni pomeriggio una degustazione speciale aperta al pubblico più un’Asta vini benefica. Previste anche visite turistiche sul territorio regionale da parte dei giurati, in modo da far conoscere loro le eccellenze, non solo vinicole, del Friuli Venezia Giulia.

La conferenza stampa
La conferenza stampa

I numeri

Saranno 1.186 i campioni di vino partecipanti, di cui l’80% italiani (rappresentate tutte le regioni) e il 20% da 11 Paesi di tutto il mondo a partire dalla Slovenia. Ci sono le novità di Israele, Libano, Cile e Messico e molti campioni provenienti da Portogallo, Moldavia, Croazia, Romania, Germania e Lussemburgo.

E poi 111 campioni per il concorso riservato alle grappe: è record rispetto alle precedenti quattro edizioni. Campioni che saranno giudicati da 12 commissioni per un totale di 60 commissari provenienti metà da tutta Italia e l’altra metà dall’Estero (Libano, Cile, Corea, Portogallo, Moldavia, Slovenia, Croazia, Israele, Svizzera, Germania e Georgia).

Il programma 

I giurati arriveranno il 30 maggio a Gorizia e per loro nel pomeriggio è prevista una visita guidata e l’accoglienza da parte del sindaco e del prefetto. Serata a Nova Gorica per la cena di gala.

Il 31 maggio dopo le degustazioni del mattino alla sede dell’UGG, nel pomeriggio visita guidata a Trieste e serata con cena a Dolegna del Collio. Sabato 1 giugno ancora degustazioni al mattino e nel pomeriggio visita ad Aquileia chiusa dal saluto del sindaco e di PromoTurismoFVG. Cena a Fiumicello.

Le degustazioni per il pubblico

Ogni pomeriggio dal 31 maggio al 2 giugno dalle 17 alle 21 la sede dell’UGG si aprirà al pubblico – goriziani, visitatori e amanti del vino – per la degustazione di vini internazionali. In totale circa 450 vini ogni giorno: ingresso 20 euro con calice, sacca e degustazioni libere illimitate.

L’evento benefico

In più domenica 2 giugno si terrà una speciale Asta benefica alle 18. Saranno battuti all’asta lotti di bottiglie di vini internazionali. Il ricavato sarà destinato a ripiantumare aree boschive del territorio italiano e sloveno colpite dagli incendi del 2022.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, in Municipio a Gorizia, sono intervenuti Tiziano Venturini, Coordinatore Città del Vino FVG, Fabrizio Oreti, assessore alla Cultura del Comune di Gorizia, Romina Kocina, direttrice GECT GO – EZIS GO e Mauro Bordin, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia.

Presenti anche i rappresentanti dei vari partner del progetto, il questore di Gorizia Luigi Di Ruscio e i consiglieri regionali Diego Bernardi e Antonio Calligaris. Inoltre Robert Fiegl, vicepresidente Assoenologi FVG, per l’ISIS Pertini il professor Paolo Mileta in rappresentanza della dirigente Carmela Piraino, per 360 Banca FVG Davide Lepori, responsabile filiale Gorizia e Giuliano Dri, responsabile comparto vitivinicolo, nonché Pietro De Marchi presidente UNPLI FVG (presente anche il presidente della Pro Loco Gorizia, Giorgio Lorenzoni).

Visited 161 times, 1 visit(s) today
Condividi