Due docenti udinesi tra gli esperti chiamati dal Governo

imagazine margherita reguitti

Margherita Reguitti

14 Aprile 2021
Reading Time: < 1 minute
Condividi

Paolo Coppola e Marina Brollo

Condividi

A Paolo Coppola e Marina Brollo, docenti rispettivamente di Informatica al dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche e di Diritto del lavoro al dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine, sono stati assegnati dal Governo due incarichi.

Paolo Coppola è stato nominato fra i consulenti della Presidenza del Consiglio per il miglioramento della digitalizzazione della pubblica amministrazione. Marina Brollo entra invece a far parte del gruppo di studio “Lavoro agile”, nominato dal ministro del Lavoro, Andrea Orlando.

Coppola lavorerà a stretto contatto con il ministro all’Innovazione tecnologica e alla Transizione digitale, Vittorio Colao. Il suo compito sarà quello di agevolare la transizione al digitale.

Marina Brollo, assieme ad altri sei esperti e docenti di altre università italiane, lavorerà su un’analisi degli effetti dello svolgimento dell’attività di lavoro in modalità agile, introdotto a causa della pandemia, in vista della prospettazione di soluzioni alle criticità riscontrate nell’ambito delle dinamiche lavorative, sia riguardo al settore privato che della pubblica amministrazione.

«Queste due nomine – sottolinea il rettore dell’Università di Udine, Roberto Pinton – sono motivo di orgoglio per la nostra Università. Oltre a essere un riconoscimento delle competenze dei colleghi che operano nel nostro Ateneo, rappresentano anche l’opportunità di fornire un contributo importante su tematiche di estrema attualità e importanza per il nostro Paese».

Visited 11 times, 1 visit(s) today