Da Udine al Rhode Island: i futuri ingegneri dalle alte competenze

imagazine_icona

redazione

4 Agosto 2022
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Corso intensivo al College of Business

Condividi

Trentatré studenti dell’Università di Udine, iscritti alla laurea magistrale in ingegneria gestionale, sono stati selezionati per una grande opportunità: seguire un corso intensivo da 38 ore (2 settimane) al College of Business della University of Rhode Island (USA).

Se supereranno le prove, i ragazzi otterranno alla fine del corso la certificazione internazionale “Yellow Belt”.

Il corso, infatti, è dedicato al “Lean Six Sigma”, una metodologia innovativa che consente alle aziende di ridurre i costi, diminuire i difetti nella produzione di beni e servizi e aumentare la soddisfazione dei clienti.

“È la priva volta nella storia di Uniud che così tanti studenti riescono ad andare insieme negli Stati Uniti. Siamo inoltre riusciti a recuperare fondi per garantire a ciascuno di loro una borsa di studio da 1.300 euro a copertura dei costi di viaggio”, spiega il professor Marco Sartor, docente ideatore del progetto che ricopre da tempo un ruolo operativo all’interno dell’associazione scientifica americana Decision Science Institute con sede a Huston (USA).

Per poter essere selezionati, gli studenti italiani vengono valutati per le loro competenze, il loro profilo scientifico oltre che per il livello di conoscenza della lingua inglese. L’ateneo americano da tempo dimostra di apprezzare i laureati che escono dal corso di ingegneria gestionale di Udine. Questa opportunità offerta a 33 ragazzi rappresenta una importante conferma che ci riempie di soddisfazione”.

Da quest’anno riprendono le opportunità per svolgere anche la tesi negli USA presso 3 atenei: la Michigan State University (l’ateneo di riferimento nel mondo per quanto riguarda la gestione degli approvvigionamenti), la University of South Florida e la University of Rhode Island.

 

Visited 8 times, 1 visit(s) today