Da Joannis alla Spagna per i campionati di morra

imagazine livio nonis

Livio Nonis

15 Settembre 2017
Reading Time: < 1 minute

A Sant Carles de la Rapità

Condividi

La località di Joannis sugli scudi in Spagna, nella città Sant Carles de la Rapità (situata sulla costa tra Barcellona e Valencia), che ha ospitato un torneo internazionale di un gioco molto antico e mediterraneo: quello della morra.

La delegazione friulana composta dai giocatori Michele Parona, Steno Avian, Mattia Capuana e Daniele Pinat, si è ben distinta piazzandosi, vincendo nella finalina, al quinto posto. A contendersi il titolo di Campioni del Mediterraneo c'erano quasi sessanta coppie di giocatori provenienti dalla Spagna, dalla Francia, dall’Istria e da varie regioni italiane. Culture diverse e stili di gioco diversi, più teatralità in quello catalano, molto più frenetico e coinvolgente quello sardo e francese, per arrivare a quello cadenzato dei friulani e degli sloveni. 

Alla base sempre le stesse regole: per conquistare il punto bisogna indovinare la somma delle dita mostrate simultaneamente da entrambi i giocatori, la lingua non è stata un problema visto che la chiamata dei numeri era simile.

Per l’occasione sono state organizzate diverse conferenze in cui è stata sottolineata l’importanza del gioco nella cultura dei diversi popoli e soprattutto l’importanza del gioco tradizionale in quanto sano e genuino, ancora lontano da interessi economici e dall’elitarismo. 

L'appuntamento per il prossimo anno sarà a Nizza dove verrà organizzata la sedicesima edizione dell’evento. In attesa che un giorno anche il Friuli possa dimostrare la propria ospitalità.

Visited 5 times, 1 visit(s) today
Condividi